Home Bassa modenese In 600 alla fiaccolata per la pace di Soliera

In 600 alla fiaccolata per la pace di Soliera

Tante famiglie con bambini per una serata di grande condivisione etica ed emotiva






Seicento persone hanno partecipato ieri sera a Soliera alla fiaccolata per la pace contro la guerra in Ucraina, un’iniziativa condivisa tra l’amministrazione comunale e l’ampio spettro dell’associazionismo del territorio, con in più una presenza importante del mondo della scuola e della comunità parrocchiale. Il corteo si è avviato intorno alle ore 20 da piazza Lusvardi per allungarsi con compostezza lungo via Roma, quindi approdare in via Matteotti e infine risalire lungo piazza Fratelli Sassi di nuovo nella grande piazza su cui si affaccia il Castello Campori, che per l’occasione era illuminato con i colori dell’arcobaleno, simbolo di pace.

Particolarmente numerosi i nuclei familiari al completo, con genitori e bambini, con gli scout a proporre letture e canti lungo il percorso.

A fine corteo in tre hanno preso la parola, a cominciare dalla signora ucraina Olga, in rappresentanza della sua comunità, poi il parroco don Francesco Preziosi e infine il discorso del sindaco di Soliera Roberto Solomita che ha voluto sottolineare come “con la guerra perdono tutti. L’unico modo di vincere una guerra è non farla”.

Ora in onda:
________________