Home Carpi Festivalfilosofia 2022: il ritorno del grande pubblico

Festivalfilosofia 2022: il ritorno del grande pubblico

I dati finali indicano che l’edizione appena conclusa è tra le più partecipate di sempre

foto Elisabetta Baracchi

L’edizione appena conclusa del festivalfilosofia è stata caratterizzata da un ritorno alla piena libertà di accesso, con grande affluenza di pubblico: nelle piazze delle lezioni e degli spettacoli molto spesso si è assistito a un affollamento di spettatori ben oltre la capienza delle platee. Fin dal venerdì mattina il flusso è stato ampio e costante, non arrestato nemmeno dalle avverse condizioni meteorologiche del sabato mattina.

Mentre il conteggio delle presenze, soprattutto del programma artistico, è ancora in corso data la grande quantità di appuntamenti, la tendenza che emerge è saldamente positiva, e avvicina l’edizione 2022 alle migliori di sempre, con un dato complessivo stimabile intorno alle 200.000 presenze.

Per quanto concerne il programma filosofico, alcune punte sono state particolarmente elevate, come nel caso, a Modena, della lezione di Galimberti, che ha visto addensarsi tra piazza e location in collegamento streaming circa 6.000 persone, o di Michela Marzano, che ha sfiorato le 4.000 presenze. A Carpi tanto Massimo Recalcati quanto Massimo Cacciari e Natalino Irti hanno richiamato un pubblico che ha riempito tutte le platee disponibili e si è inoltre assembrato oltre le transenne e sotto i portici. Stessa scena e Sassuolo per Stefano Massini ed Enzo Bianchi. Anche le lezioni di chi era al debutto al festival hanno registrato importanti affluenze, con dati molto confortanti nel caso per esempio di Lea Ypi (quasi 3.000) e Anne Lafont (oltre 2.500). Molti appuntamenti hanno registrato presenze nell’ordine delle 2.000 persone, per esempio a Modena al venerdì pomeriggio e alla domenica pomeriggio.

Grande successo, nelle piazze, anche per gli spettacoli e i reading: spicca l’intervento di Roberto Saviano, che in una serata piuttosto fredda ha richiamato oltre 3.000 persone, ma anche le iniziative con Valeria Aprea e Riccardo Staglianò a Modena o con Gianrico Carofiglio a Carpi hanno registrato il tutto esaurito.

Tra le iniziative del programma creativo ottimi risultati per alcune mostre, come quelle di Fondazione Modena Arti Visive, attestate attorno alle 2.000 presenze o più, come anche quella in programma alla Galleria di BPER Banca. Diversi altri appuntamenti espositivi hanno fatto registrare un’affluenza nell’ordine delle circa 1.500 persone. Ottimi risultati anche per il programma ragazzi, per esempio a Carpi, con quasi 3.000 presenze complessive.

Le prime stime indicano inoltre che anche quest’anno la capienza alberghiera nelle tre città è stata esaurita; si sono inoltre registrati ottimi risultati nei circa 60 ristoranti ed enoteche che hanno aderito alla cucinafilosofica.

Infoline: Consorzio per il festivalfilosofia, tel.059/2033382 e www.festivalfilosofia.it

 

 

Ora in onda:
________________
Articolo precedenteCersaie, l’appuntamento mondiale più importante per la ceramica, l’arredobagno, l’architettura ed il design torna a Bologna dal 26 al 30 settembre 2022
Articolo successivoAnche il centro servizi dell’Asl di Modena è stato preso di mira dai “no vax”