Home Modena La cultura della diversità sarà il filo conduttore di Equality Week di...

La cultura della diversità sarà il filo conduttore di Equality Week di Unimore

Giunge alla seconda edizione l’”EQUALITY WEEK” di Unimore; la manifestazione ha avuto origine dalla partecipazione dell’Ateneo al progetto europeo UniGreen recentemente finanziato dalla comunità Europea e previsto all’interno del Piano di Eguaglianza di Genere Unimore.

L’Equality Week si terrà dal 19 al 23 settembre presso l’Ateneo di Modena e Reggio Emilia e prevede anche la partecipazione di studenti e studentesse coinvolti nel progetto alla Notte Europea della Ricerca 2022 (che si terrà venerdì 30 settembre).

L’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia considera inclusione e rispetto delle diversità quali valori fondanti del proprio operato e ritiene che questa iniziativa possa consolidare l’impegno dell’Ateneo in questa prospettiva.

L’Equality Week, coordinata da Tindara Addabbo (Delegata per le Pari Opportunità), Elisabetta Genovese e Giacomo Guaraldi (Delegati per la Disabilità e i Disturbi Specifici di Apprendimento) e Loris Vezzali (docente di Psicologia sociale), rappresenta un evento di sensibilizzazione e di formazione sulla tematica dell’uguaglianza.

“Lo scorso anno le attività svolte hanno condotto a riflessioni sulle azioni da porre in essere all’interno del Piano di Eguaglianza di genere – afferma la Prof.ssa Tindara Addabbo Delegata del Rettore per le Pari Opportunità – anche quest’anno ci attendiamo, attraverso l’interazione con studenti e studentesse, dottorandi e dottorande nonché mediante la partecipazione di istituzioni locali e associazioni, di poter portare all’attenzione della governance di Ateneo azioni volte a contrastare le diseguaglianze nei diversi ambiti analizzati.”

“Riteniamo – spiegano la Prof.ssa Elisabetta Genovese e il Dott. Giacomo Guaraldi, rispettivamente Delegata e Delegato del Rettore alla Disabilità e ai DSA – tale iniziativa di grande importanza, quale opera di sensibilizzazione sulla cultura della disabilità e sottolineiamo l’importanza di coinvolgere in questa azione studenti e studentesse”.

“Si tratta – rimarca il Prof. Loris Vezzali, docente di Psicologia sociale – di una presa di posizione chiara e decisa di Unimore a favore della cultura e del rispetto delle diversità”.

La settimana si articola in gruppi laboratoriali con studenti e studentesse Unimore che, interagendo con docenti Unimore e con le associazioni presenti nel territorio, svilupperanno attività di analisi e di discussione su diseguaglianze di genere, orientamento sessuale, background culturale e disabilità.

Dopo l’avvio di vari laboratori, lunedì 19, la settimana prevede una serie di eventi, alcuni dei quali promossi da enti e associazioni con la collaborazione e il patrocinio di Unimore.

Martedì 20 settembre si terrà un appuntamento calcistico, presso l’Oratorio Don Bosco a Reggio Emilia, nel quale le prime classi dell’Istituto Motti di Reggio Emilia svolgeranno attività calcistico-psicologiche volte alla comprensione dell’importanza della parità dei diritti, mentre al pomeriggio, sui campi di Via Agosti a Reggio Emilia, si svolgerà un torneo di calcio femminile e un open day calcistico promossi dalla Reggiana Calcio.

Questi incontri sportivi sono promossi anche nell’ambito del progetto europeo PROGRES e del Tavolo sul Disagio Giovanile di Reggio Emilia.

Mercoledì 21 settembre alle ore 9,00, presso il Dipartimento di Economia Marco Biagi a Modena, le associazioni LGBTQI+ e Unimore discuteranno del tema dei diritti e a seguire sarà realizzato un laboratorio sull’identità affettivo-sessuale e sulla cultura LGBTQIA+ a cura di Angelica Polmonari Presidente Arcigay Modena.

Per quanto riguarda i temi della disabilità concorrono all’Equality week una partita di basket in carrozzina che si terrà giovedì 22 settembre alle ore 19.30 presso la palestra di Sesso di Reggio Emilia. L’evento sportivo è a cura dell’Associazione Asdre – Associazione Sport disabili Reggio Emilia.

Venerdì 23 settembre al pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30 saranno conclusi i lavori per poi essere presentati e discussi la sera stessa alle ore 20.00 presso il teatro La Tenda di Modena. A seguire si terrà il Cineforum sulla cultura della disabilità con la proiezione del film dal titolo “The Special Need” seguito da un dibattito condotto dal neuropsichiatra Dott. Paolo Vistoli.

Infine, il 30 settembre ogni gruppo che avrà partecipato al progetto, potrà condividere i propri lavori con la cittadinanza durante la Notte Europea della Ricerca a partire dalle ore 20.00 al Complesso Sant’Eufemia (Largo Sant’Eufemia,19) a Modena.

Per tutta la settimana, infine, Palazzo Dossetti a Reggio Emilia ospiterà, in relazione alla diversità culturale, una mostra fotografica, organizzata da Unimore, dedicata ai luoghi, alle persone ed ai contesti di Reggio Emilia e/o provincia che rappresentano esempi di (mancata) interazione tra migranti e comunità locale.

 

Ora in onda:
________________
Articolo precedenteFinale Emilia Città della Musica: causa il maltempo previsto, i concerti si svolgeranno nell’aula magna delle Frassoni
Articolo successivoCarabinieri Forestali della provincia di Modena, il Tenente Colonnello Laura Guerrini è il nuovo Comandante