Home Bologna Entra nel vivo il lavoro per innovare l’organizzazione dei servizi sanitari, sociosanitari...

Entra nel vivo il lavoro per innovare l’organizzazione dei servizi sanitari, sociosanitari e sociali in ambito metropolitano

Nominati i tecnici che entro dicembre studieranno le azioni più utili per l’integrazione delle reti ospedaliere e dell'assistenza territoriale






Innovare l’organizzazione dei servizi sanitari, sociosanitari e sociali in ambito metropolitano. Con questo intento, in seno alla Conferenza territoriale sociale e sanitaria metropolitana di Bologna (CTSSM), è nato a fine aprile 2022 il nuovo gruppo di lavoro formato da rappresentanti della stessa CTSSM, della Città metropolitana di Bologna, del Comune di Bologna, dell’Università di Bologna, della Regione Emilia-Romagna, delle Ausl di Bologna e Imola, degli IRCCS Policlinico Universitario Sant’Orsola e Istituto Ortopedico Rizzoli.

Gli ambiti di priorità del gruppo di lavoro sono:

  • Piano per la promozione della salute e la prevenzione;
  • Ridisegno delle reti sociali, sociosanitarie e di assistenza territoriale;
  • Riorganizzazione delle reti ospedaliere e valorizzazione degli IRCCS;
  • Assetti di governo del sistema.

In queste settimane il nuovo gruppo di lavoro si è riunito per definire la strategia per il raggiungimento degli obiettivi. Dal confronto politico è sorta la necessità di avere un affiancamento tecnico-specialistico, per supportare i decisori in questo percorso di riorganizzazione.

Con la nomina dei tecnici entra dunque nel vivo il lavoro per innovare l’organizzazione dei servizi sanitari, sociosanitari e sociali in ambito metropolitano: entro dicembre dovranno produrre uno studio approfondito sugli strumenti e sulle azioni che possono essere utili a questo percorso di innovazione, perseguendo una logica di integrazione del sistema territoriale intorno ai bisogni complessivi di cittadini e al tempo stesso di valorizzazione della ricerca e della formazione nelle strutture di riferimento per le reti assistenziali di interesse nazionale e internazionale.

Il gruppo di lavoro tecnico, composto da rappresentanti della CTSSM, della Città metropolitana di Bologna, del Comune di Bologna, della Università degli Studi di Bologna, della Regione Emilia Romagna e delle Aziende sanitarie dell’area metropolitana, sarà coordinato dalla dottoressa Danila Valenti, in rappresentanza di CTSSM, Città metropolitana e Comune di Bologna. L’attività di segreteria sarà svolta dalla Struttura Tecnica Metropolitana della CTSSM.

Fanno parte del gruppo di lavoro tecnico anche i Direttori Generali delle Aziende sanitarie metropolitane, il dott. Luca Baldino in rappresentanza della Regione Emilia-Romagna e il prof. Gianluca Fiorentini per l’Università di Bologna.

 

Ora in onda:
________________