Home Fiorano Il 2 giugno torna la storica gara ciclistica “Fiorano-Fiorano”

Il 2 giugno torna la storica gara ciclistica “Fiorano-Fiorano”

Giunta alla 24esima edizione, saranno presenti ciclisti da tutta Italia (e non solo)






Avvenuta questa mattina la presentazione della gara ciclistica nazionale “Fiorano – Fiorano” (una volta denominata “Pistoia-Fiorano”), giunta alla 24esima edizione. Quest’anno la manifestazione raccoglie come sempre dilettanti Under 23, professionisti e Squadre Continental, ma anche una nuova categoria, quella degli Esordienti 13 e 14 anni. La gara si svolgerà mercoledì 2 giugno dalle ore 13.30, con partenza dalla Ceramica Lea di Fiorano Modenese. Oltre al Sindaco Francesco Tosi e allo storico organizzatore Giulio Montanari, erano presenti alla presentazione: Matteo Mussini, responsabile marketing della Lea (Panariagroup Industrie Ceramiche), in rappresentanza della famiglia che da sempre sponsorizza l’iniziativa con particolare convinzione; ed Enzo Varini, presidente comitato provinciale della Federazione Ciclistica Italiana (FCI);

La competizione consta di 3 circuiti che interessano sia la città di Fiorano Modenese (un circuito grande e uno piccolo) sia il Circuito Puianello, che coinvolge Castelvetro, Torre Maina e Levizzano. L’intento è di promuovere, insieme allo sport, le bellezze del territorio e il buon cibo, facendo tappa sulle meravigliose colline della zona. A competere saranno 176 ciclisti, con 30 squadre complessive provenienti da tutta Italia, come Cuneo, Treviso, eccetera; a cui si aggiungeranno atleti che provengono dall’estero (Svizzera, Uzbekistan).

“È con grande soddisfazione – afferma Montanari – sapere che se guardiamo l’albo d’oro, vediamo che alcuni dei vincitori di questa corsa hanno partecipato, da professionisti, al Giro d’Italia. Quest’anno poi grande importanza è data anche alla enogastronomia, con un villaggio pieno di stand ricchi di prodotti locali, come aceto, vini, formaggi e tanto altro. Ringrazio sponsor e Amministrazione per l’insostituibile contributo, perché senza non riusciremmo a mettere in piedi la gara. Inoltre sono state fondamentali le nuoce asfaltature lungo il percorso della gara, specie in riguardo della sicurezza dei ciclisti”.

“Ringrazio in modo particolare Giulio Montanari – commenta invece il Sindaco – per la dedizione profusa in favore di questa ormai storica gara sportiva. Una kermesse che ci onora tutti, e che ha tra l’altro ricadute molto positive sotto l’aspetto certamente del turismo, ma anche dell’apertura fra popoli e persone diverse, tema preminente in questo momento storico. Un altro ringraziamento sentito va al Gruppo Panaria che sostiene da tempo l’iniziativa. Iniziative di questo tipo sono un toccasana, soprattutto a seguito della terribile pandemia che ci ha colpiti, con relative restrizioni”.

Si complimenta molto per l’organizzazione Matteo Mussini: “Sono davvero contento ci sia una grande adesione da diverse parti d’Italia e non solo: è il segno che se vogliamo siamo capaci di coinvolgere realtà molto diverse anche per obiettivi di comunità. La cura del dettaglio da parte degli organizzatori è sempre più visibile”.

“Oltre alla consolidata e collaudata gestione organizzativa – dice in ultimo il presidente Varini – ciò che vorrei sottolineare è l’atto d’amore verso la nostra terra e verso il ciclismo da parte della famiglia Mussini e di tutti quanti collaborano con impegno e passione. Sono molto contento dell’introduzione degli Esordienti, un valore aggiunto fondamentale per la crescita di questo sport”.

 

Ora in onda:
________________