Home In evidenza Pubblicato il bando per il restauro del Castello di Montegibbio

Pubblicato il bando per il restauro del Castello di Montegibbio

Come disposto dal Comune di Sassuolo Invitalia che gestisce, per conto delle Amministrazioni pubbliche, le gare di appalto per l’affidamento di lavori e servizi tecnici svolgendo le funzioni di Centrale di Committenza, ha pubblicato il bando di gara: “Servizi progettazione e cds Castello di Montegibbio sito nel Comune di Sassuolo”.

Il Bando di gara punta all’affidamento delle attività di progettazione definitiva ed esecutiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione e direzione operativa sulle strutture e sugli impianti relative all’intervento di riduzione del rischio sismico, riduzione della vulnerabilità e restauro del castello di Montegibbio.

“A seguito di un finanziamento del Ministero delle Attività Culturali provenienti dai fondi ex DM 106 – chiarisce il Sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani – abbiamo ritenuto opportuno partire subito nell’avvio della procedura necessaria per poter avviare, nel più breve tempo possibile, i cantieri e restituire alla città un Castello di Montegibbio sicuro e fruibile per tutti. Dopo attente verifiche è emerso che il Castello gode di buona salute, necessita di interventi di consolidazione ma non così importanti da un punto di vista economico: per questo in accordo con il Ministero abbiamo deciso di puntare ad un recupero più ampio in modo da rendere accessibile alla cittadinanza la più larga parte possibile di un immobile che rappresenta la nostra storia. Il bando finalmente è stato pubblicato e vigileremo affinchè il tutto proceda nel più breve tempo possibile mettendoci a disposizione del Ministero per poter far si che il Castello possa essere goduto dalla città e dai turisti il più velocemente possibile”.

Nello specifico, l’intervento prevede la progettazione definitiva, progettazione esecutiva, piano della sicurezza e coordinamento in fase di progettazione ed esecuzione e la direzione operativa sulle strutture e sugli impianti e, al fine di soddisfare tutte le necessità funzionali al restauro e alla valorizzazione del Castello di Montegibbio, dovrà perseguire i seguenti obiettivi:

  • restauro e conservazione degli immobili che costituiscono il complesso del Castello;
  • rifunzionalizzazione degli spazi interni coerentemente con la vocazione originaria del manufatto;
  • consolidamento strutturale e miglioramento sismico delle murature e delle coperture;
  • risistemazione delle aree verdi esterne al fine di aumentare il valore paesaggistico del sito e il rapporto con il parco circostante in cui è inserito;
  • installazione di impianti meccanici per migliorare percorsi e connessioni tra i vari immobili e le loro fruizioni interne al fine di eliminare le barriere architettoniche;
  • installazione un nuovo sistema illuminotecnico per valorizzare la fruizione del castello per tutte le fasi della giornata;
  • interventi finalizzati all’efficientamento e al risparmio energetico;
  • coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, ai sensi degli articoli 91 e 92 del D.Lgs. 81/2008.

La scadenza della manifestazione d’interesse è fissata per le ore 10 di lunedì 28 Marzo.

 

 

Ora in onda:
________________
Articolo precedenteAppennino, cacciatori contro la peste suina
Articolo successivoIl 9 marzo la consegna del premio ‘Il Giorno dopo: Donna tutto l’annò