Home Economia 8 marzo, donne protagoniste in agricoltura

8 marzo, donne protagoniste in agricoltura

Sonia Gherardini, responsabile Donne Impresa Coldiretti Modena

Sono 3.400 le donne che in provincia di Modena che conducono, a vario titolo, un’impresa agricola. E’ quanto emerge da un’elaborazione di Coldiretti su dati della Camera di Commercio di Modena in occasione della Festa delle donne dell’8 marzo.

Il protagonismo femminile – sottolinea Coldiretti Modena – ha rivoluzionato l’attività agricola come dimostra l’impulso dato dalla presenza delle donne nelle attività di educazione alimentare ed ambientale con le scuole, le agritate, gli agriasili, le fattorie didattiche, i percorsi rurali di pet-therapy, gli orti didattici, ma anche nell’agricoltura di precisione e a basso impatto ambientale, nel recupero delle piante e degli animali in estinzione fino nella presenza nei mercati di vendita diretta di Campagna Amica oltre che nell’agriturismo.

“Gli ultimi anni, segnati dalla pandemia, ed ora gli eventi bellici, gravano pesantemente anche sulle imprese femminili – afferma Sonia Gherardini, leader della Donne imprenditrici di Coldiretti Modena. Anzi proprio perché le imprese femminili sono quelle più a contatto con il pubblico il clima di sfiducia generale le ha penalizzate maggiormente. Ma come sempre – sottolinea Gherardini – le donne non si sono arrese e hanno scoperto nuovi modi per fare impresa adottando, per esempio, nuovi canali commerciali e sostenendo le iniziative a favore del nostro agroalimentare. Oggi più che mai – continua la responsabile delle donne imprenditrici di Coldiretti Modena – il nostro progetto è quello di coniugare in forma responsabile attività produttiva e servizi alla persona, visione imprenditoriale e progetti di filiera, ragioni private e bene comune, mettendo a sistema le esperienze delle imprenditrici agricole sul territorio italiano.”

“Infine – conclude Sonia Gherardini – come donne non abbiamo dimenticato la solidarietà con chi sta vivendo i giorni tragici della guerra e stiamo lavorando per raccogliere, con Coldiretti e Campagna Amica, fondi e beni di prima necessità per le popolazioni martoriate dell’Ucraina.”

Ora in onda:
________________
Articolo precedenteFesta della Donna al Centro Oncologico Modenese, l’iniziativa delle volontarie della LILT
Articolo successivoEmergenza Ucraina, l’accoglienza e l’assistenza profughi a Modena