Home Agricoltura Nasce un gruppo di lavoro sull’agroalimentare a Carpi

Nasce un gruppo di lavoro sull’agroalimentare a Carpi

Un gruppo di lavoro composto da Amministrazione comunale e associazioni di categoria per discutere insieme e confrontarsi periodicamente sulle problematiche dell’agro-alimentare: lo ha annunciato il Vice-Sindaco Stefania Gasparini a conclusione di un incontro in Municipio con l’assessore regionale all’agricoltura Alessio Mammi e i rappresentanti delle principali sigle del settore.

Un incontro aperto dal saluto del Sindaco Alberto Bellelli che ha illustrato a Mammi le peculiarità del comparto, «che a Carpi è sempre stato vivace e propositivo, con investimenti importanti anche nell’immediato post-sisma, in rapporto sinergico con il Comune. Tutti elementi che saranno utili nella costruzione del PUG, in cui la vera sfida sarà quella di recepire le mutate esigenze di chi lavora in ambito agricolo all’interno del futuro strumento urbanistico, anche a livello di Unione».

L’assessore regionale ha confermato la volontà di mantenere un rapporto continuativo con i Comuni e il territorio: «Vogliamo essere a fianco delle aziende agricole e agroalimentari, cercando di tenere in equilibrio sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Abbiamo promosso una legge per semplificare la burocrazia e sostenere le imprese di un settore che deve continuare a esistere e produrre, per portare il cibo in tavola. Ci sono grandi opportunità per le imprese che però dovranno essere tradotte in maggiore redditività. La Regione sta mettendo a disposizione delle imprese 408 milioni tramite il Programma di Sviluppo Rurale 2021-2022. Sono già usciti i primi bandi per un valore di 67 milioni, e nelle prossime settimane usciranno i bandi per gli investimenti in azienda. Giovani, agricoltura biologica, contrasto alle emissioni sono alcuni degli asset su cui metteremo risorse, senza dimenticare gli aiuti per eventi calamitosi come gelate tardive e fitopatie per i quali l’Emilia-Romagna ha ricevuto dal Governo e dal Ministero per le imprese del territorio 104 milioni di indennizzi».

Da Cia, Coldiretti, Confagricoltura, Confcooperative e Legacoop Estense ringraziamenti unanimi all’iniziativa del Comune e riconoscimento all’assessore regionale di grande attenzione e sensibilità alle reali esigenze delle imprese, con l’impegno a ritrovarsi di nuovo insieme nel gruppo di lavoro proposto dal Vice-Sindaco.

«L’obiettivo – spiega Gasparini – è mantenere un dialogo continuativo e una sede stabile in cui confrontarci. L’invito alle associazioni è di partecipare in modo attivo sollecitando il Comune con richieste e momenti di condivisione».

Ora in onda:
________________
Articolo precedenteI bimbi della scuola dell’infanzia Gulliver contribuiscono alla pulizia del monumento partigiano di San Maurizio vandalizzato
Articolo successivoRenovars si quota in Borsa e rinnova vertice Real Estate