Home Bassa modenese Nuovi arredi urbani a Campogalliano, per maggiore sicurezza e socialità

Nuovi arredi urbani a Campogalliano, per maggiore sicurezza e socialità






Conclusa l’installazione dei nuovi arredi urbani a Campogalliano. L’operazione, del valore di 75 mila euro, fa parte di un progetto di riqualificazione dell’intero paese finalizzato a un apporto funzionale, sociale ed estetico delle nuove dotazioni. Le panchine e le rastrelliere sono state infatti progettate, e strategicamente collocate, per incentivare la mobilità dolce sul territorio, rendendo più sicuri e comodi i parcheggi delle bici e le sedute di quanti vorranno godere un po’ di riposo lungo le vie comunali.

“Se vogliamo incentivare la mobilità sostenibile dobbiamo farlo anche con l’attenzione ai dettagli – commenta la sindaca Paola Guerzoni – questa è la filosofia adottata dall’Amministrazione negli ultimi anni, mettendo per esempio in pari gran parte dei marciapiedi per evitare che i pedoni, ma anche i trasporti di carrozzine o carrozzelle, trovino scomodi gradini da affrontare. Stessa cosa con le biciclette: abbiamo iniziato la sostituzione dei portabici per favorire la comodità di chi parcheggia ma anche maggiore sicurezza”.

Le nuove rastrelliere, di forme più ampie e sviluppate in altezza, permetteranno di poter allacciare comodamente il telaio dei veicoli senza doversi chinare, consentendo in questo modo anche una maggiore protezione dai furti. Alcune delle nuove panchine invece presentano delle forme irregolari e semicircolari, favorendo simultaneamente discrezione e spinta alla socialità tra le persone.

La collocazione dei nuovi arredi urbani è frutto di un percorso condiviso con i cittadini nel mese di luglio, grazie a un sondaggio attivato dall’Amministrazione finalizzato alla scelta dei luoghi da attrezzare.

Ora in onda:
________________