Home Appuntamenti “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”, prosegue il contributo del CRID...

“Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”, prosegue il contributo del CRID alla riflessione

Dopo l’incontro dello scorso 15 novembre sul tema dei Divari e discriminazioni di genere nello spazio digitale europeo, prosegue l’attività promossa dal CRID – Centro di Ricerca Interdipartimentale su Discriminazioni e vulnerabilità nell’ambito del Progetto GE&PA-Gender Equality & Public Administration. Percorsi di formazione per l’eguaglianza di genere nella Pubblica Amministrazione e nei territori (www.progettogepa.unimore.it ).

Si terrà, infatti, martedì 21 novembre, alle ore 15.30, presso l’Aula S del Dipartimento di Giurisprudenza, una tavola rotonda su Diritto, corpo, sessismo.

Interverranno la Dott.ssa Cosetta Gardini (Agenzia “Casa Walden Comunicazione”), la Prof.ssa Valeria Giordano (Università di Salerno e OGEPO) e il Dr. Ruggero Ragonese (Unimore). L’introduzione è affidata alla Prof.ssa Cecilia Robustelli, coordinatrice del GLIC_D – Laboratorio Genere, Linguaggio, Comunicazione_Digitale e il coordinamento dei lavori al Prof. Thomas Casadei, Direttore del CRID di Unimore.

In concomitanza con la “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”, il CRID intende offrire il proprio contributo alla riflessione sui temi dei diritti delle donne, della prevenzione e del contrasto alla violenza femminile, con riflessioni che coinvolgono oltre a esperte ed esperti, studenti e studentesse, dottorandi e dottorande Unimore, ma anche rappresentanze dei mondi del lavoro e dell’associazionismo, nonché la cittadinanza.

Il primo incontro ha posto l’attenzione, nello specifico, sulle sfide specifiche che le donne affrontano nel contesto digitale europeo e italiano e sulle strategie per promuovere l’eguaglianza di genere nell’accesso alle tecnologie e nella partecipazione online.

Una serie di riflessioni è stata dedicata, in particolare, alle strategie messe in atto – o di prossima attuazione – da parte dell’Unione Europea, allo scopo di garantire una sempre maggiore sicurezza delle donne nell’ambito lavorativo (e, soprattutto, nello spazio digitale) per colmare il gap di genere e favorire quanto più possibile la partecipazione femminile alla vita democratica a tutti i livelli e l’avanzamento delle carriere, anche nell’ambito accademico.

Il secondo incontro si focalizzerà, invece, sull’analisi dell’uso sessista del corpo nei contesti di comunicazione e marketing, fornendo esempi di buone pratiche per promuovere una maggiore consapevolezza sul rispetto del corpo nella comunicazione.

A latere dell’incontro verrà inoltre presentata la Convenzione sottoscritta dal CRID di Unimore e da OGEPO-Osservatorio interdipartimentale per gli Studi di Genere e le Pari Opportunità dell’Università di Salerno, nell’occasione rappresentato dalla Prof.ssa Valeria Giordano.

Il seminario, come il precedente appuntamento, è inserito tra le iniziative promosse dall’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia nel calendario degli eventi coordinato dal Comune di Modena – Assessorato alle Pari Opportunità e dal Tavolo delle Associazioni femminili in occasione della “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne” (25 novembre).

 

Profili delle Relatrici e del Relatore del secondo seminario

 

Cosetta Gardini

Co-fondatrice e CEO dell’Agenzia “Casa Walden Comunicazione” con sede a Forlì, di cui è direttrice creativa e addetta alle strategie di comunicazione per l’impresa e le imprese di pubblica utilità.

Si è diplomata presso il Liceo Artistico “Pier Luigi Nervi” (oggi Nervi-Severini) di Ravenna e ha completato la formazione presso il CFP “Albe Steiner” di Ravenna.

Ha frequentato workshop e master di comunicazione pubblicitaria, grafica (editoriale, pubblicitaria, politica), formazione per le relazioni sociali e pubbliche e calligrafia in Italia, Europa e presso l’UCLA-University of California Los Angeles.

Ha collaborato come scenografa e costumista per il Teatro delle Albe di Ravenna con cui continua la collaborazione per la comunicazione degli spettacoli.

Ha ideato e curato diverse mostre ed è autrice (con Giuseppe Tolo) del volume Per amor di segno (Casa Walden edizioni, 2017), pubblicato in occasione del trentesimo anno di attività dell’agenzia.

Fa parte del Comitato di Presidenza di CNA Impresa Donna Forlì-Cesena.

 

Valeria Giordano

Professoressa ordinaria di Filosofia del diritto, presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Salerno, dove insegna Teoria generale del diritto, Teoria del diritto e dell’argomentazione e Gender Law.

È docente della short list istituita presso il Consiglio Nazionale Forense al Corso di Alta Formazione in diritto anti-discriminatorio, docente ai corsi sulla Gender Equality Plan della Regione Campania nell’ambito del Progetto Horizon 2020 “R&I Peers: Pilot Experiences For Improving Gender Equality in Research Organisations”; delegata dal Dipartimento di Scienze Giuridiche all’Osservatorio interdipartimentale per gli Studi di Genere e le Pari Opportunità, dell’Università degli Studi di Salerno.

È Visiting Professor presso l’Universidad Externado de Colombia, l’Istituto tecnologico di Pereira, l’Universidad Católica de Colombia, docente incaricata e membro de La Escuela de Los Maestros presso il Ph.D in Derecho dell’Universidad Católica de Colombia.

Tra ultime monografie: Le regole del corpo. Costruzioni teoriche e decisioni giudiziarie, Giappichelli, Torino. 2018; Break on Through to the Glass Ceiling. Theoretical Perspectives on Gender Law, Instituto Latinoamericano de Altos Estudios–ILAE, Bogotà, 2023.

 

Ruggero Ragonese

Ricercatore a tempo determinato di Filosofia e teoria dei linguaggi presso il Dipartimento di Comunicazione ed Economia dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia dove insegna Marca e comunicazione digitale e Teorie della narratività.

Docente presso il Consorzio universitario americano USAC-University Abroad, sede di Reggio Emilia, e presso lo IIAD (Istituto Arti Architettura Design), sede di Bologna, ha collaborato con diverse università e accademie a livello nazionale e internazionale.

È autore di testi divulgativi sul viaggio e di guide turistiche. Fra le sue ultime pubblicazioni si segnalano: La donna mostro. L’aging nella commedia all’italiana fra generi e genere, in “Schermi”, 10 (2021), pp. 87-103; Accounting semiotically for new forms of textuality and narrativity in digital brand storytelling, in G. Rossolatos (ed. by), Advances in Brand Semiotics & Discourse Analysis Vernon Press, 2023, pp. 33-48 (con Cinzia Bianchi).

 

Ora in onda:
________________
Articolo precedenteAlLavoro 2023: nuove generazioni ed esperti si incontrano per discutere e costruire il futuro del lavoro
Articolo successivoAggiornamento del sistema informatico dell’Ausl martedì 21 novembre