Home Bassa modenese Servizi Scolastici e Controllo di Gestione passano all’Unione dei Comuni del Sorbara

Servizi Scolastici e Controllo di Gestione passano all’Unione dei Comuni del Sorbara

A fine dicembre dello scorso anno, i sei comuni dell’Unione del Sorbara hanno concluso il percorso per il conferimento all’Ente di due materie strategiche per lo sviluppo del distretto: Servizi Scolastici e Controllo di Gestione. Un iter durato quasi due anni, durante i quali l’Unione è stata accompagnata da una figura specialistica, chiamata Temporary Manager, messa a disposizione dalla Regione Emilia Romagna tramite bando, per supportare le Unione nelle politiche di sviluppo.

I Consigli Comunali hanno così espresso la volontà di proseguire nello sviluppo in forma associata di funzioni, con l’obiettivo di promuovere politiche pubbliche ed interventi di rigenerazione e sviluppo dell’economia e della comunità del territorio, migliorando ed integrando i servizi già erogati a livello locale.

“Si è trattato di un lavoro organico, che ha riguardato i due nuovi servizi messi in gestione trasferiti in gestione associata, ma che ha visto anche una riorganizzazione dell’Unione, che ne esce ora più moderna e più strutturata, a nostro avviso, pronta ad per affrontare le sfide dei prossimi anni e ad offrire servizi di maggior qualità”.

“Saper prendere decisioni complesse sulla base di una serie di possibili alternative credibili e ponderate è forse una delle principali competenze richieste all’interno di un’organizzazione – spiega il Presidente dell’Unione, Francesco Zuffi, illustrando il percorso portato avanti in questi mesi per quanto riguarda il Controllo di Gestione -, a maggior ragione, per un Ente Locale, assumere decisioni consapevoli ed efficaci e poi rendere conto ai cittadini delle stesse, poter dimensionare i risultati raggiunti rispetto ad una specifica metrica, è un principio e un dovere sempre più riconosciuto a livello sociale”.

La finalità principale del Controllo di Gestione, per gli Enti locale, è fornire ai responsabili della gestione un supporto per monitorare l’andamento della gestione e, ove necessario, poter intervenire correggendo le azioni amministrative messe in campo. Un sistema che sarà però anche un valido strumento di trasparenza e di rendicontazione dei risultati della gestione associata, sia per i Comuni stessi, ma soprattutto nei confronti dei cittadini.

Accanto al Controllo di Gestione, è stato avviato anche il percorso per la gestione associata dei Servizi Educativi e Scolastici. Per il nuovo servizio è già iniziata la fase di ri-organizzazione, con l’obiettivo di rendere tutto operativo per l’avvio dell’anno scolastico 2023/2024.

“La Scuola rappresenta un servizio fondamentale per le nostre comunità. Con questa operazione – prosegue Zuffi -, vogliamo creare una struttura in grado di far crescere l’offerta di servizi per le famiglie mantenendo ed innalzando dove possibile la qualità degli stessi. In Unione, confermiamo la nostra visione della scuola quale luogo inclusivo dell’istruzione e dell’educazione di tutti i cittadini, ove si promuovono saperi e competenze, ma anche valori: solidarietà, coesione sociale e senso civico”.

Il voto dei Consigli comunali conferma quanto il sistema d’istruzione sia una priorità politica per i territori “che rappresentano, nel loro ruolo, la garanzia dell’universalità dell’accesso e del diritto allo studio in particolare per bambini segnati da situazioni di disagio, svantaggio e disabilità – argomenta il Presidente Zuffi -. Tale garanzia sarà declinata in un’offerta di servizi costantemente programmata, verificata e modulata in termini quantitativi e qualitativi, sui bisogni degli studenti e delle loro famiglie”.

 

 

Ora in onda:
________________
Articolo precedenteIl 25 gennaio a Modena riunione di avanzamento dello ‘Spoke 6’ coordinato da Unimore
Articolo successivo27 Gennaio: il programma del Comune di Rubiera per la Giornata della Memoria