Home Top news by Italpress Immobile “Sempre pronto per la maglia azzurra”

Immobile “Sempre pronto per la maglia azzurra”

FIRENZE (ITALPRESS) – “Per me questa maglia rappresenta tutto e penso debba essere lo stesso per chi vuole fare questo mestiere e giocare a calcio. Ci sono stati momenti di forte delusione, ma anche momenti di grande emozione come l’Europeo, fino a quando il mister e l’Italia avranno bisogno di me, io sarò a disposizione. C’è il sogno di riportare l’Italia sul tetto del mondo e d’Europa”. Lo ha detto l’attaccante Ciro Immobile dal ritiro di Coverciano, dove la Nazionale sta preparando la gara in programma venerdì prossimo a Milano contro l’Inghilterra e valida per la Nations League. “Giocando col club mi sono reso conto di poter dare ancora qualcosa alla Nazionale, anche se so che passerà ancora del tempo prima del prossimo Mondiale e del prossimo Europeo – ha aggiunto Immobile -. Le critiche sui social? So che fanno parte del nostro mondo, l’occhio ogni tanto va a finire lì ma bisogna essere equilibrati nelle decisioni. Ci sono state critiche non solo per me ma per tutti. Un limite alle critiche social? E’ un mondo meraviglioso ma alle volte ti distrugge nel vero senso della parola. Bisogna essere un pò più equilibrati nei giudizi. Quello ad esempio che è successo a Leone (dice riferendosi ad Acerbi) è andato oltre”.
Bomber spietato con la maglia biancoceleste, molto meno prolifico in azzurro. “Me lo chiedo quasi tutti i giorni perchè in Nazionale segno meno rispetto al club. Forse nella Lazio ho più margine di errore e qui ho qualche pressione in più. Fa rosicare aver vinto quattro volte la classifica dei marcatori e aver fatto un pò meno qui. A volte vado in campo con la voglia di fare di più, ma strafare ti porta a fare delle grosse cavolate”. Mancini continua a puntare su di lui. “Mi sento di dare qualcosa al gruppo dentro e fuori dal campo ed è ciò che mi porto dietro ogni convocazione anche perchè sta avvenendo un cambio generazionale – ha aggiunto Immobile -. Il calcio italiano ha bisogno di qualcosa in più e questo cambiamento deve partire da dentro. Nella mia carriera ho fatto la gavetta e i giovani oggi devono tornare a fare questo. Con la pressione di non avere tanti giovani si velocizza un percorso e non gli si dà la possibilità di esprimersi al meglio. Leggevo che ci sono pochi attaccanti ma secondo me qualcuno di interessante c’è. Bisogna dargli la possibilità di esprimersi. Mi piacciono Scamacca, Pellegri, Pinamonti e Raspadori che è un mezzo veterano avendo già fatto l’Europeo con noi”. Immobile ha progetti a lungo termine. “Andare ai Mondiali in Usa è uno degli obiettivi che mi sono posto. Sono sempre stato uno che non si pone limiti, cerco sempre di andare avanti e guardare le cose con fiducia e positività. Questo mi ha spinto a fare cose eccezionali oltre le mie qualità tecniche”.
– foto Image –
(ITALPRESS).

Ora in onda:
________________
Articolo precedenteCalcio camminato, Real Maranello WF vince il ‘Città di Fermo’
Articolo successivoIl polo Barbolini-Ginzburg si allarga con il nido Peter Pan