Home Cronaca Al volante ubriaco tampona un’altra auto: denunciato a Modena

Al volante ubriaco tampona un’altra auto: denunciato a Modena

Si era messo al volante con un tasso alcolico oltre il triplo del consentito un automobilista 31enne denunciato dalla Polizia locale di Modena a seguito di un incidente stradale avvenuto in via Emilia est intorno alle 22 di domenica 31 luglio. Durante la marcia, infatti, il mezzo condotto dall’uomo ha tamponato un’altra auto.

Come ricostruito dall’Infortunistica, la Volkswagen Up del 31enne, residente in città, stava percorrendo via Emilia est in direzione del centro città quando, giunta all’altezza dell’incrocio con via Menotti, ha urtato il veicolo che la precedeva sullo stesso senso di marcia, una Suzuki guidata da un 70enne modenese.
Sul posto, quindi, sono intervenute le pattuglie del Comando di via Galilei, che hanno avviato gli accertamento sull’accaduto, ancora in corso, e hanno effettuato l’alcoltest. Dall’esame è stato riscontrato lo stato di alterazione del 31enne, con un tasso di poco superiore a 1,5 grammi per litro (il limite è 0,5), collocandolo nella terza e più grave fascia individuata dalle normative.

All’uomo è stato contestato il reato di guida in stato di ebbrezza definito dall’articolo 186 del Codice della strada, che ha fatto scattare il ritiro della patente, e la Volkswagen, di sua proprietà, è stata sottoposta a sequestro amministrativo. Sarà ora l’Autorità giudiziaria a decidere in quale misura applicare la sanzione penale a carico dell’automobilista (l’ammenda prevista va da 1.500 a 6mila euro) ed eventuali sanzioni accessorie, la detrazione dei punti e la durata della sospensione del documento di guida da uno a due anni.
Al 70enne tamponato, inoltre, saranno fornite le informazioni della controparte, con cui potrà decidere di avviare l’iter assicurativo finalizzato alla richiesta di risarcimento dei danni al veicolo.

Ora in onda:
________________
Articolo precedente“Impara a proteggere”, torna il campo estivo per ragazzi organizzato dal Gruppo comunale volontari di Protezione civile di Modena
Articolo successivoL’incertezza sul servizio è causa di stress per i carabinieri