Home In evidenza Reggio Emilia Con la nuova app ‘SostaRE’ più semplice e senza commissioni aggiuntive pagare...

Con la nuova app ‘SostaRE’ più semplice e senza commissioni aggiuntive pagare il parcheggio a Reggio Emilia






foto, da sinistra: Preite, Vecchi, Bonvicini e Bulgarelli

Diventa sempre più facile pagare la sosta in città. E’ infatti disponibile la nuova applicazione SostaRE che consente di pagare la sosta dal cellulare nel comune di Reggio Emilia, in modo semplice, rapido e senza commissioni aggiuntive per l’utente (in sostanza il servizio è gratuito). Per usufruirne basta scaricare l’app da Store Apple o da Play Store, caricare il ‘borsellino’ e scegliere la posizione di parcheggio, indicando la targa del veicolo.

Il Comune di Reggio Emilia, che promuove l’iniziativa nell’ambito di un progetto di razionalizzazione e facilitazione degli utenti in collaborazione con Til, ha fatto sì che l’utilizzo dell’app SostaRE non comportasse l’addebito di ulteriori commissioni per chi parcheggia, quindi a carico degli automobilisti rimane solo il costo effettivo del tempo di sosta.

 

HANNO DETTO – “Il Comune di Reggio Emilia prosegue il proprio impegno nella ricerca e proposta di soluzioni innovative al servizio delle persone e in questo caso della semplificazione della mobilità urbana – ha sottolineato il sindaco Luca Vecchi, presentando il progetto ai media – Un impegno mantenuto anche nelle recenti fasi dell’emergenza sanitaria, durante le quali non abbiamo interrotto progettazione e attenzione alla quotidianità dei cittadini. La app SostaRE ne è un esempio, essendo di fatto un servizio pubblico diffuso, gratuito, cioè senza ricarichi economici per i cittadini, che semplifica notevolmente le operazioni di sosta nella vita quotidiana”.

“L’app SostaRE pone le basi per una ulteriore implementazione dei servizi tecnologici a disposizione degli utenti in un’ottica di semplificazione, maggiore chiarezza e migliore comunicazione – ha detto l’assessora alle Politiche per la sostenibilità Carlotta Bonvicini – Si tratta di un punto di partenza per sviluppare nuove funzionalità relative al piano sosta, tra cui il rinnovo dei permessi per la Ztl, il corretto uso degli stalli per le persone con disabilità e di quelli per il carico-scarico delle merci, al fine di evitarne usi impropri e garantire al contempo un controllo più puntuale e preciso degli accessi in centro storico. Questo è parte del pacchetto di azioni volte a realizzare quello che, con riferimento al centro storico, chiamiamo Ecoesagono, con la previsione fra l’altro aree pedonalizzabili più ampie e regole di accesso da ripensare, come previsto dal Piano urbano della mobilità sostenibile (Pums) di prossima approvazione”.

“Su input dell’Amministrazione comunale, attraverso il Consorzio Tea, abbiamo messo in campo questo nuovo servizio per la città, SostaRe, per altro esente da commissioni aggiuntive per coloro che ne fanno uso – ha spiegato la presidente di Til, Francesca Preite – In sostanza la nuova app ‘personalizza’ la sosta, rendendola più flessibile, facilmente adattabile alle esigenze di ciascuno, nell’arco della giornata. E’ uno strumento di facile e immediato utilizzo ed è frutto di una collaborazione tra Comune e Til che proseguirà prossimamente con la messa a punto di nuovi strumenti e servizi in tema di mobilità”.

Paola Bulgarelli, responsabile dei servizi informativi e tecnologie di Til, ha illustrato il funzionamento della nuova app SostaRE.

COME FUNZIONA – L’utilizzo dell’applicazione è molto semplice. L’app visualizza immediatamente sulla mappa la posizione e la zona di sosta. Una volta localizzato il veicolo, è possibile impostare la durata prevista della sosta e con un click iniziare a sostare senza preoccuparsi della scadenza. Un messaggio di notifica avviserà in prossimità del termine fissato per il fine sosta. Il pagamento è ‘a consumo’: è possibile infatti interrompere la sosta in ogni momento o prolungarla con un click senza cercare monetine e parcometri. L’utente pagherà quindi solo il tempo effettivo di sosta, senza doversi preoccupare di definirlo a priori.

È anche possibile iniziare la sosta pagando da un parcometro e prolungarla in seguito, continuando a pagare tramite SostaRE, semplicemente digitando la targa.

Il borsellino può essere caricato pagando mediante carta di credito, Paypall o Satispay; per gli utenti registrati, dal proprio profilo, è possibile verificare il credito in ogni momento e ogni sosta nel dettaglio.

La app fornisce inoltre informazioni sulle aree di sosta e sul posizionamento dei parcometri dislocati in città: utilizzando la funzione ‘cerca parcometro’ è possibile inoltre cercare e visualizzare sulla mappa il parcometro più vicino.

IN ARRIVO ALTRE INFO E SERVIZI – L’app SostaRE è stata sviluppata ‘in house’, su indicazione del Comune, da Til, gestore della sosta tramite il Consorzio Tea, per innovare il settore mobilità attraverso strumenti tecnologici che possano semplificare la vita dei cittadini rendendo la città più smart.

Il servizio che oggi fornisce SostaRE (pagamento a consumo della sosta e informazioni sulle aree di sosta e sul posizionamento dei parcometri dislocati in città) è un primo passo verso l’implementazione possibile di informazioni e servizi di mobilità a favore di chi vive o frequenta Reggio Emilia.

SostaRE sarà infatti il fulcro dei servizi di mobilità a Reggio Emilia, con una serie di importanti innovazioni e semplificazioni non solo per la gestione della sosta ma anche dei permessi di accesso all’area del centro storico cittadino.

 

Il progetto proseguirà infatti con lo sviluppo di servizi per:

  • l’accesso e la sosta nella zona a traffico limitato;
  • il park pricing regolamentato (sosta a consumo e abbonamenti);
  • la mobilità di persone, ad esempio con stalli riservati a portatori di disabilità;
  • la mobilità delle merci con stalli riservati al carico e scarico delle merci.

 

In particolare:

  • l’app SostaRE consentirà di acquistare anche titoli di abbonamento per la sosta su righe blu e permessi di accesso alla Ztl e abbonamenti di sosta sempre in Ztl. Cittadini e imprese che hanno necessità di accedere frequentemente alla Ztl, avranno a disposizione un nuovo Portale e l’App SostaRE per semplificare le operazioni di acquisto dei titoli.
  • È in fase di ultimazione la realizzazione un nuovo Portale per la gestione degli abbonamenti sosta e dei permessi di accesso alla Zona a traffico limitato, che amplifica la gestione online per i cittadini e per le imprese che devono accedere al centro storico. Il Portale sarà caratterizzato da una componente informativa, che guiderà il cittadino, passo a passo, alla scelta dei titoli più adatti alle proprie esigenze e da una ampia componente di emissione e pagamento online dei titoli stessi.
  • E’ allo studio un sistema sperimentale di guida online ai parcheggi liberi per disabili (stalli gialli riservati). Dall’app SostaRE sarà possibile consultare in tempo reale gli stalli liberi riservati ai disabili e richiedere la navigazione, google-map style, fino allo stallo libero. Gli stalli riservati a persone con disabilità saranno georeferenziati ed attrezzati con sensori e telecamere di prossimità.
  • Monitoraggio stalli di carico/scarico in Ztl: la fruizione degli stalli riservati al carico e scarico delle merci potrà avvenire sostituendo l’esposizione del disco orario (si ricorda che il tempo massimo a disposizione per le operazioni di carico e scarico è di 30 minuti), con l’attivazione della sosta mediante l’app SostaRE.

 

 

Ora in onda:
________________