Home Appuntamenti La Festa dell’Asparago per bambini e famiglie è “tutto un programma” con...

La Festa dell’Asparago per bambini e famiglie è “tutto un programma” con la “play arena”






Giochi di una volta, tornei, prove di sport, laboratori, letture e creatività. Il tutto organizzato in un’area ben precisa: il parco Paride Allegri. E’ questa una delle novità dell’edizione 2022 della Festa dell’Asparago selvatico, che animerà Vezzano per tutta la giornata di domenica 22 maggio.

All’interno della “Vezzano play arena” i bambini e le famiglie troveranno una variegata offerta di momenti di intrattenimento. A partire dalle ore 10 e per tutta la giornata, nel parco Paride Allegri ci saranno i giochi di una volta (realizzati da Gherardo Campioli, Palmiro Incerti, Renzo Gennari e Grilli a pedali gestisti dai volontari dell’AVIS di Vezzano), il battesimo della sella con i pony del Circolo Ippico Caval-Lotti, scocca la tua freccia con gli  Arcieri del Ventasso e un momento didattico con ApiMondo: la vita segreta delle api, a cura de Il miele di nonno Lello (arnia didattica – osserviamo le api da vicino, leggiamo insieme la storia “Emma e le api”, piantiamo insieme i fiori per le api, gioco di ruolo per imparare i ruoli delle api all’interno dell’alveare).

Nell’area della pista di atletica, andrà in scena “Prova il tuo fitness” con esibizioni, dimostrazioni e possibilità di cimentarsi nella pole dance e nel judo. Vezzano Gym proporrà, alle 10.30 e alle 16, due lezioni di prova di pole dance per bambini dai 6 ai 12 anni (max 6 bambini) e alle 11.20 e alle 16.50, due lezioni di prova nella medesima disciplina per adulti (sempre max 6 persone). L’Equipe Emilia Judo proporrà, alle 15.30, judo demo e, alle 16.30, judo randori.

Intanto, all’interno della palestra comunale si ripeterà l’ormai consolidato appuntamento con il torneo di minibasket, organizzato da Go Minibasket, che vedrà in campo Albinea, Montecavolo e Vezzano.

Alle 14.30 inizieranno tre laboratori: “Zanzara tigre chi sei?”, alla scoperta del ronzante insetto, a cura del Ceas Rete Reggiana, che allestirà anche un punto informativo per la distribuzione di larvicidi; “L’orologio degli antichi”, per imparare a costruire la clessidra a polvere o ad acqua, a cura di Archeosistemi e, in sala civica, “Riciclo con fantasia” a cura dei ragazzi del CEP di Vezzano. Quest’ultimo laboratorio prevede anche una mostra, aperta dalle ore 10 nella sala civica di piazza della Libertà.

Alle 15 ci saranno letture per bambini e, alle 16, andrà in scena lo spettacolo “Mago clown con trampoliere” del circolo Event, con bolle di sapone e trucca bimbi. Infine, alle ore 15.30, nel giardino della scuola La Provvidenza, si terrà il laboratorio “Creiamo e decoriamo i sassi della pace”.

******

Due nuovi murales compaiono lungo la facciata della palestra e degli spogliatoi del campo sportivo di Vezzano. Li hanno realizzati un gruppo di ragazzi e ragazze, dai 13 ai 16 anni. L’idea è nata dalla collaborazione tra il Collettivo Fx, Informagiovani “Il Posto Giusto”, U.s. Vezzano, Palestra comunale, Amministrazione e un gruppo di giovani vezzanesi.

Domenica 22 maggio, alle ore 11, le opere saranno inaugurate all’interno della Festa dell’Asparago Selvatico.

Cogliendo l’occasione, i ragazzi si sono incontrati settimanalmente per elaborare l’idea e sviluppare il disegno, insieme a Simone Ferrarini, supervisore artistico del Collettivo FX, e agli operatori dell’Informagiovani.

Il percorso di ideazione si è concluso con l’esposizione del bozzetto in sala civica, alla presenza dei dirigenti dell’U.s. Vezzano e dell’amministrazione comunale. Avuta l’approvazione del progetto sono iniziati i lavori di realizzazione pittorica veri e propri.

I ragazzi hanno così proseguito a dipingere nei pomeriggi di aprile, senza fermarsi nemmeno nei giorni di pioggia. Il risultato è la concretizzazione artistica di un progetto che li ha visti protagonisti fin dalle fasi iniziali.

Lungo la facciata degli spogliatoi, si gioca l’amichevole tra vezzanesi storici e personaggi di caratura mondiale. Una partita che unisce e ricollega la storia di Vezzano alla storia del mondo conosciuto dai ragazzi. Il calcio e il potere aggregativo dello sport in generale fanno da collante a una storia immaginata, improbabile e onirica che ci vede tutti sognatori insieme in una tribuna trasalita.

I personaggi scelti sono stati il frutto di una cooperazione tra ragazzi e società sportive.

La composizione per la squadra Mondo vede in campo Kobe Bryant, Marie Curie, Virginia Woolf, Rita Levi Montalcini, Greta Thunberg, Anna Frank, Rosa Parks, Frida Kahlo, Lilliana Segre, Maradona e Malala Yousafzai.

Il “Vezzano” ha invece schierato: Paride Allegri, Liliana del Monte, Stefano Cremaschi, Garduccio, Ermanno Paganini, Antonio Casotti, Francesco Lolli, Renato Valcavi, Angelo Manini, Matilde di Canossa e Prospero Ghidoni.

La sfida sarà arbitrata da, nientepopodimenoche, Giovanna d’Arco.

Sarà bello, per chi vorrà visitare il murales, riconoscere i volti dei giocatori e delle giocatrici della partita più attesa che esista. Per chiunque giunga a vederlo e non dovesse conoscere alcuni dei giocatori, ci sarà occasione di sapere qualcosa in più delle loro incredibili storie.

 

Proseguendo lungo il parco “Paride Allegri” si arriva alla seconda facciata dipinta, quella della palestra, dove si affaccia il secondo murales.

Ispirato alla “Danza” di Henri Matisse, che richiama all’allegoria della vita e della costante ricerca di una pur non sempre facile armonia tra gli uomini, il murales raffigura sette ragazzi e ragazze ognuno con l’abbigliamento e l’equipaggiamento dello sport eseguito in palestra o nell’area esterna: judo, basket, pattinaggio, pallavolo, bici, skate, danza.

Anche in questo caso lo sport è energia vitale, comunità di intenti, movimento fisico ed emotivo. In questo secondo progetto ai ragazzi ha premuto raccontare un luogo da loro abitato e vissuto nella dimensione più quotidiana e personale.

 

Ora in onda:
________________