Home Cronaca Mezzo chilo di hashish nascosto in un’aiuola nei pressi dell’ex moschea di...

Mezzo chilo di hashish nascosto in un’aiuola nei pressi dell’ex moschea di via Adua a Reggio

Il Questore di Reggio Emilia, come noto, ha pianificato una fitta attività di controlli straordinari nella zona gravitante intorno alla Stazione Storica e a Piazzale Europa, grazie anche alla collaborazione del Reparto Prevenzione Crimine Emilia Romagna Occidentale, della Polizia locale di Reggio Emilia e dell’unità cinofila della Polizia Locale.

Nell’ambito di questi servizi, nella giornata di ieri, nei pressi dell’ex moschea di via Adua, personale della Squadra Mobile, grazie all’ausilio del cane Viktor, ha rintracciato mezzo chilo di hashish celato in un’aiuola. La sostanza stupefacente, confezionata in 6 pacchetti di cellophane, dopo le analisi di rito veniva sottoposto a sequestro.

Sempre nella giornata di ieri, personale del Reparto Prevenzione Crimine impiegato in uno dei servizi disposti, ha effettuato dei controlli nei pressi del polo scolastico Makallé. Nell’ambito di questa attività e nei pressi del plesso scolastico, venivano identificati due soggetti di nazionalità italiana in possesso complessivamente di 2 gr di sostanza stupefacente presumibilmente di tipo marijuana. I due venivano segnalati alla locale Prefettura per uso personale di sostanza stupefacente. Nella stessa giornata sono stati effettuati dei controlli agli avventori di diversi esercizi pubblici ubicati nelle vie Turri, Piazzale Marconi e via IV Novembre.

Questi i risultati dell’attività di ieri del personale della Questura di Reggio Emilia impiegato nell’attività di controllo del territorio: 50 le persone identificate di cui 30 stranieri, 4 gli esercizi commerciali sottoposti a controllo; 10 gli autoveicoli. 500 gr di sostanza stupefacente di tipo hashish sottoposta a sequestro; 2 gr di sostanza stupefacente di tipo marijuana sottoposta a sequestro.

 

Ora in onda:
________________
Articolo precedenteReggio Emilia ricorda le vittime del Covid-19
Articolo successivoFurto di orologi e cellulari in negozio a Reggio Emilia, bloccato l’autore