Sabato a Maranello si parla di ‘ndrangheta con Nicola Gratteri e Antonio Nicaso, ospiti di CNA






    Che le mafie si siano ormai da anni insediate nel tessuto economico, sociale e politico del nord Italia è un dato di fatto. Lo testimoniano le quarantasei “unità locali” di ‘Ndrangheta scoperte finora, i cinque consigli comunali sciolti per infiltrazioni mafiose e le 170mila imprese (stimate in difetto) riconducibili a contesti di criminalità organizzata. Come è potuto avvenire? Quali sono i segnali di questo fenomeno? E, soprattutto, come possiamo fermarlo?

    È quello che tenteranno di fare sabato 4 dicembre alle 10.30, presso l’Auditorium Enzo Ferrari di Maranello (via Nazionale 78), Nicola Gratteri, Procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, e Antonio Nicaso, scrittore, storico e docente alla Queen’s University in Canada. Ad intervistarli, dopo i saluti del sindaco di Maranello Luigi Zironi e di Michele Iacaruso, presidente della CNA dell’Area di Sassuolo, il giornalista Pierluigi Senatore.

    Punto di riferimento dell’iniziativa sarà l’ultimo libro scritto a quattro mani da Gratteri e Nicaso, Complici e colpevoli. Come il nord ha aperto le porte alla ‘Ndrangheta, un testo che analizza nel dettaglio l’infiltrazione di questa associazione anche nel nostro territorio.

    Tra i duecento spettatori già accreditati (l’ingresso è riservato ai possessori di green pass, anche oltre un centinaio di studentesse e studenti di alcune scuole superiori dell’area, in particolare quelli dell’Istituto Volta/Don Magnani (Sassuolo), Liceo Formiggini (Sassuolo), Istituto Elsa Morante (Sassuolo), I.T.G.C. Baggi (Sassuolo), Istituto Ferrari (Maranello).

    Per gli ultimi posti disponibili è ancora possibile iscriversi suo sito di CNA Modena (www.mo.cna.it).

    Ora in onda:
    ________________