Home Economia Unioncamere e Camere di commercio dell’Emilia-Romagna selezionate per premio europeo Promozione di...

Unioncamere e Camere di commercio dell’Emilia-Romagna selezionate per premio europeo Promozione di impresa






Dopo il 2014 e 2015, un progetto di Unioncamere Emilia-Romagna è finalista al Premio europeo per la promozione d’impresa. Il concorso si rivolge alle iniziative più creative ed efficaci realizzate da enti pubblici e da partenariati pubblico-privati dell’Ue, a sostegno dell’imprenditoria e in particolare delle PMI.

Sono due i progetti selezionati dal Ministero dello Sviluppo Economico che hanno ottenuto, con unanimità di giudizio, un ottimo punteggio sulla base dei rigorosi criteri definiti dalla Commissione Europea, e rappresenteranno l’Italia alla quindicesima edizione dell’European Enterprise Promotion Awards (EEPA 2021). L’iniziativa è promossa dalla DG GROW (Mercato Interno, Industria, Imprenditorialità e PMI) della Commissione Europea.

Si tratta di “Vietnam, un mondo di opportunità- Desk” di Unioncamere regionale e Camere di commercio dell’Emilia-Romagna e “Startup Super School” di Beentouch S.r.l. (che affronta il tema importante di favorire i contatti e le sinergie tra mondo della scuola e mondo delle imprese).

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha scelto le due candidature sulla base dei rigorosi criteri di selezione forniti dalla Commissione Europea: originalità e fattibilità; impatto sull’economia locale; miglioramento delle relazioni tra attori locali; trasferibilità.

In particolare, secondo le motivazioni del MISE “Vietnam a world of opportunity – Desk Vietnam” affronta il tema della “ricerca di nuovi mercati di sbocco per le nostre imprese e il Vietnam è sicuramente un Paese emergente come destinatario di politiche di internazionalizzazione, soprattutto per l’export del made in Italy. Il progetto, in partenariato con 49 soggetti pubblico- privati, evidenzia quindi una notevole azione di sistema a più livelli anche istituzionali. E’ trasversale rispetto ai vari settori produttivi e a tutte le relative filiere del territorio”. “Si ritiene inoltre – aggiunge il MISE – un supporto importante nella  ripresa post pandemia per dare valore alle iniziative imprenditoriali, chiamate a rimettersi in gioco e a cogliere le opportunità offerte dalla globalizzazione e quindi per affrontare le attuali sfide con maggiore probabilità di successo”.

Nel 2015, a seguito dell’esperienza pilota del Progetto Desk Vietnam avviato nel 2013 grazie un accordo tra Ambasciata della Repubblica Socialista del Vietnam ed Unioncamere con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna è stato attivato il Desk Emilia-Romagna/Italia in Binh Duong, in base a una intesa con Becamex IDC Corp. (Agenzia di sviluppo statale della Provincia di Binh Duong). Nel 2017, in un’ottica europea, il Desk Vietnam ha ampliato i confini e gli strumenti a livello internazionale. A fine 2020 è stato prorogato l’accordo per ulteriori 5 anni.

L’iniziativa del Desk Emilia-Romagna Italia-Vietnam si è rivelata un’esperienza positiva, consolidata negli anni e replicabile in altri contesti, tanto che numerose realtà hanno aderito, ultima della serie nel 2021 Unioncamere Veneto.

Grazie a questa iniziativa, sulla base dei risultati ottenuti – sottolinea il segretario generale di Unioncamere Emilia-Romagna, Stefano Belleiil sistema camerale regionale ha offerto un supporto per incentivare strategie di internazionalizzazione delle imprese interessate ad avviare o consolidare la propria presenza sui mercati esteri facendo leva sul “fattore umano” quale variabile competitiva. Al Vietnam – aggiunge Bellei – l’Emilia-Romagna ha guardato con crescente interesse, confortato dal riscontro delle imprese. E’ l’hub manufatturiero nell’area ASEAN, dove vengono prodotti beni di alto livello tecnologico e valore aggiunto da esportare in tutto il mondo”.

Secondo Maily Anna Maria Nguyen, responsabile del Desk Vietnam, “Il principale risultato conseguito è di essere diventato un punto di riferimento per molti portatori di interesse verso questo mercato, non solo a livello regionale, ma anche nazionale ed europeo. La chiave del successo è stata collaborare e supportare gli stakeholder nell’avvicinamento verso il mercato vietnamita, senza sovrapposizioni, anzi enfatizzando l’apporto di valore da parte di ciascuno, a seconda delle proprie competenze”.

La cerimonia finale di proclamazione dei vincitori del Premio si terrà nel mese di novembre 2021 (in data da definire), sotto presidenza di turno europea della Slovenia, nell’ambito dei lavori della SME ASSEMBLY.

Dal 2006, i Premi europei per la promozione d’impresa rappresentano il riconoscimento dell’eccellenza nella promozione dell’imprenditorialità e delle piccole imprese a livello nazionale, regionale e locale. Dall’inizio del concorso sono più di 3000 i progetti presentati che, nel loro insieme, hanno sostenuto la creazione più di diecimila nuove imprese.

Non è la prima volta che Unioncamere e Camere di commercio dell’Emilia-Romagna arrivano in finale, a conferma di una apprezzata progettualità. Nell’edizione 2014 “Crescere e competere con il contratto di rete” si classificò al secondo posto, e nel 2015 fu il progetto TEM (Temporary Export Manager) a conquistare la finale.