Home Carpi Perché gli architetti consigliano le casette abitabili in legno da giardino?

Perché gli architetti consigliano le casette abitabili in legno da giardino?

Ecco cosa ci anticipa l’arch. Tommasini: “Il mercato italiano richiede eleganza e alta qualità a costi contenuti. Il legno riesce a conciliare tutto questo”.

Perché gli architetti consigliano le casette abitabili in legno da giardino?Abbiamo intervistato l’architetto Tommasini per conoscere i dettagli dell’attuale mondo delle case in legno e delle casette abitabili in legno<https://www.casette-italia.it/casette-abitabili-chalet-20mq>. Infatti, grazie al suo studio dislocato su due sedi nel centro-nord Italia, l’architetto è da anni considerato un “progettista del legno” per la sua esperienza nel settore ma anche per la sua capacità di creare soluzioni salubri ed esteticamente innovative.

Ma partiamo dall’inizio. Architetto Tommasini ci racconti quando è entrato nel mondo delle costruzioni in legno e perché?

“Negli anni 90 in pochi parlavano in Italia di case in legno. Gli architetti e gli studi di ingegneria erano alla ricerca di imponenti strutture complesse. Ecco che nei miei viaggi all’estero, in particolare in Scandinavia, ho cominciato a scoprire il mondo delle costruzioni di alta qualità in legno. Si tratta di un materiale più semplice da gestire e da convertire in pezzi facili da incastrare in modo da creare una nuova casa oppure un elemento più piccolo come una casetta abitabile in ogni periodo dell’anno da montare in giardino o nel terreno in campagna. Durante il mio studio noi professionisti del settore iniziavamo ad usare proficuamente anche gli strumenti di progettazione 3D ed il legno si prestava perfettamente a questo metodo, quindi tagliato nei suoi pezzi con precisione millimetrica. Sono molti gli aspetti a vantaggio del legno rispetto al laterizio: può essere tagliato con precisione millimetrica e quindi essere assemblato in sito più rapidamente senza la necessità di apportare modifiche in corso d’opera, in un cantiere ben organizzato, pulito e che rispetta la timeline del progetto iniziale.

Architetto Tommasini, perché consiglia ai suoi clienti in tutta Italia di costruire una casa o casetta in legno?
Ecco cosa ci risponde: “Si pensi ad alcune ulteriori differenze oltre alla precisione del progetto, alla velocità di realizzazione e ai costi finali per il cliente. Il design architettonico delle casette in legno può essere creato ad-hoc con molta facilità grazie al legno che è più leggero ma strutturalmente robusto e flessibile rispetto al laterizio. Si pensi inoltre al fatto che le case in cemento non lasciano spazio a cambiamenti o miglioramenti nel tempo. Nei casi in cui le modifiche siano possibili, l’intero processo necessita di tempo per essere portato a termine, senza contare il fatto che i costi per una struttura in cemento equivalgono al doppio o al triplo rispetto a quelli di una casetta in legno blockhouse.

Un altro aspetto che conta è che il legno sia ecologico e adatto alla vivibilità. È un elemento naturale, salubre e, ovviamente, amico dell’ambiente. Infatti, si adatta al clima del sito di installazione e rimane sempre in equilibrio igrometrico con esso: è risaputo che una casa in legno è fresca in estate e calda in inverno. La densità di questo materiale infatti ritarda l’onda termica estiva in ingresso ed isola la fuoriuscita del calore d’inverno. Si pensi che una parete blockhouse in legno lamellare da 200mm possiede una trasmittanza U pari a 0,65 W/m2K che permette alla casa di essere classificata come classe-A con qualsiasi sistema di climatizzazione moderno.”

Architetto, come lavora quando un cliente le chiede un progetto di una casa in legno oppure una dependance da giardino in legno?

L’architetto Tommasini ci risponde: “Il grande aumento della richiesta delle casette abitabili da giardino, in campagna o in montagna obbliga noi architetti a cercare prodotti di alta qualità e con costi di realizzazione onesti. Il mercato italiano richiede eleganza ed alta qualità a costi contenuti. Il legno riesce a conciliare tutto questo. I nostri partner di Casette Italia (www.casette-italia.it<http://www.casette-italia.it>) ci affiancano in tutto il processo costruttivo. Quindi ricevono dai miei collaboratori il progetto preliminare 2D e lo ri-progettano in 3D con precisioni millimetrica per avere un elaborato esecutivo che contempli anche le limitazioni costruttive, i carichi statici e dinamici della struttura, eccetera. È importante affidarsi a partner di esperienza ed i colleghi di Casette Italia certamente rappresentano un centro di eccellenza per quanto concerne le costruzioni in legno con sistema blockhouse.”

L’architetto conclude con un consiglio a chi desidera una casetta abitabile: “Il legno è naturale, ecosostenibile, influenza positivamente l’umore e la salute delle persone che lo vivono. È un materiale che respira e non permette agli allergeni di stabilirsi nella casa. Le costruzioni in legno blockhouse costano il 30% in meno di quelle in laterizio oppure realizzate con altri sistemi di legno più costosi come xlam e telaio. Perché fare una scelta diversa?”

Articolo a cura di www.tgimprese.com<http://www.tgimprese.com>