Home Bassa modenese Mirandola: deliberati gli interventi di adeguamento dei plessi scolastici in vista della...

Mirandola: deliberati gli interventi di adeguamento dei plessi scolastici in vista della ripartenza delle lezioni

Un lavoro importante, quello sostenuto fino ad ora dagli uffici e dall’Amministrazione comunale, per arrivare il prima possibile agli affidamenti e consentire la realizzazione degli interventi di adeguamento necessari dei plessi scolastici comunali in vista della ripartenza delle lezioni a settembre. I progetti deliberati in occasione dell’ultima Giunta, recepiscono le valutazioni delle dirigenti scolastiche per le scuole dell’infanzia, primarie e medie e dai loro “staff”. In questi ultimi mesi è stata monitorata incessantemente l’evoluzione delle indicazioni governative e regionali, con l’ipotesi di scenari diversi ogni volta. Che troveranno però definitivo riscontro solo quando l’organico integrativo richiesto sarà confermato, o sarà nota l’effettiva dotazione aggiuntiva di docenti e personale ATA.

Alla fine di luglio si è proceduto con l’ordinativo di circa 1.000 armadietti per le scuole medie Montanari (circa 34.000 €), per la custodia di giacche ed effetti personali di studenti e insegnanti. Così da liberare spazio all’interno delle aule, in ottemperanza alle indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico. Sono stati anche approvati i progetti relativi a: un impianto WIFI all’interno dei due plessi in via Giolitti e via Pietri della Scuola Primaria D. Alighieri, attualmente serviti da un sistema che non consente di utilizzare device mobili, nel rispetto del distanziamento; e un impianto WIFI all’interno della “casetta” nel giardino delle Scuole Medie Montanari ridestinata ad attività didattiche (totali 9.900 €).

Il progetto più consistente riguarda l’adattamento edile e impiantistico di sei plessi scolastici in capoluogo e frazione: nei due plessi della Scuola Primaria di San Martino Spino e Mortizzuolo saranno realizzati ulteriori spazi di servizio e un camminamento per accedere dalla ciclabile alla scuola di Mortizzuolo. anche nelle scuole dell’infanzia di Viale Gramsci, Via Toti e Via Poma saranno riorganizzati alcuni spazi interni, mentre alle scuole medie Montanari sono in programma interventi di adeguamento della “casetta” laboratorio e la creazione di due ulteriori accessi, per consentire lo scaglionamento degli alunni su 4 ingressi differenziati. Lavori che prevedono uno stanziamento di 98.000 € di cui 45.800 € da risorse comunali. Altri 29.000 € sono stati impegnati per l’acquisto di ulteriori arredi per attrezzare le 10 “infermerie” individuate all’interno dei vari plessi, nonché di divisori, schermature e accessori per la riorganizzazione delle attività, in particolare delle Scuole dell’Infanzia.

Oltre alle risorse ministeriali del PON (Programma Operativo Nazionale) che per il Comune di Mirandola ammontano a 110.000 €, e a una consistente quota di co-finanziamento del Comune che al momento ha raggiunto i 76.500 €, sono stati approvati i progetti per l’utilizzo del contributo del Ministero dell’Interno per opere di efficientamento energetico, pari a 130.000 €. Quest’ultimo sarà valorizzato nel plesso elementare di Via Giolitti e in quello delle medie Montanari di Via Nuvolari. Infine è in corso l’intervento di adeguamento sismico e miglioramento energetico della scuola dell’Infanzia Montessori di San Giacomo Roncole, il cui termine dei lavori è fissato per il 31 ottobre. Per consentire il regolare inizio dell’anno è stata individuata un’altra sede, sempre in frazione, con spazi idonei e che sarà attrezzata in coerenza con quanto previsto da educatrici e dirigente scolastica.