Home Bassa modenese Al Santa Maria Bianca di Mirandola nuovo ambulatorio di Otorinolaringoiatria

Al Santa Maria Bianca di Mirandola nuovo ambulatorio di Otorinolaringoiatria





Nell’ottica di estendere i servizi presenti presso l’Ospedale di Mirandola, dal 3 luglio 2020 prenderà avvio l’attività ambulatoriale di Otorinolaringoiatria (ORL) presso una nuova sede, che consentirà una migliore assistenza ai pazienti e il pieno utilizzo delle tecnologie a disposizione dell’équipe diretta dal dottor Sauro Tassi.

L’ambulatorio dedicato è stato ricollocato a fianco del locale in cui è situata la cabina audiometrica e nel quale i tecnici audiometristi effettuano i test uditivi tonali, vocali e impedenziometrici: questo semplificherà il percorso per i pazienti e gli operatori e favorirà la collaborazione tra i professionisti del team che si occupa del percorso diagnostico delle patologie dell’orecchio e delle alte e basse vie respiratorie.

Il nuovo ambulatorio è stato attrezzato con molte strumentazioni, donate negli ultimi anni dall’Associazione La Nostra Mirandola, tra cui colonna video, fibroscopi rigidi e flessibili.
Questo consentirà ai professionisti di eseguire esami di secondo livello come le fibroscopie rino-faringo-laringee che permettono di offrire ai pazienti una valutazione completa già durante la prima visita.

La fibrolaringo/faringo-scopia è un esame completo perché consente di studiare più strutture, come l’orofaringe (porzione della faringe correlata alla cavità orale), la laringe e le strutture annesse, per identificare anomalie strutturali, studiare eventuali masse, cisti o altre lesioni visibili e verificarne l’origine infiammatoria o infettiva, oltre che per testare il funzionamento delle corde vocali.

La rinofibroscopia si focalizza sulla possibilità di visione della struttura delle cavità nasali e del palato molle, per la diagnosi di patologie infiammatorie o tumorali, ipertrofia dei turbinati, presenza di polipi o cisti, deviazione del setto nasale.

Durante la rinofibroscopia è possibile compiere altresì la manovra di Mùller (inspirazione forzata a bocca e naso chiuso), indicata in caso di sospetto di ostruzione delle alte vie respiratorie che possono essere causa di apnee notturne.

L’attività otorinolaringoiatrica attualmente garantita dai medici specialisti ambulatoriali nelle giornate di martedì, mercoledì, giovedì sarà integrata da un’intera giornata aggiuntiva di attività ambulatoriale e diagnostica, il venerdì, gestita direttamente da medici ospedalieri e in particolare dal dottor Sauro Tassi, Direttore dell’Unità Operativa ORL Area Nord. Resta confermata la programmazione dell’attività audiometrica nelle giornate del giovedì e del venerdì.

“Dopo un lungo lavoro di preparazione finalmente ci siamo. Si tratta di un atto dovuto nei confronti di Mirandola e dei Comuni limitrofi: consegnare un ambulatorio attrezzato in grado di terminare i percorsi diagnostici senza ulteriori passaggi – dichiara il dottor Sauro Tassi, Direttore dell’Unità Operativa ORL Area Nord -. Mi sono impegnato in questo senso sin dal mio arrivo come direttore. Siamo felici di metterci a disposizione un servizio appropriato ed efficiente”.