Home Appuntamenti Stasera l’appuntamento dedicato al Giorno delle Memoria organizzato dal Circolo Culturale Artemisia

Stasera l’appuntamento dedicato al Giorno delle Memoria organizzato dal Circolo Culturale Artemisia





Questa sera, mercoledì 29 gennaio 2020, alle ore 20.30, in Sala Biasin si terrà l’ormai tradizionale appuntamento, a cura di Rita Turrini, dedicato al Giorno delle Memoria e organizzato dal Circolo Culturale Artemisia con il patrocinio del Comune di Sassuolo.

“Il ricordo dei sommersi, la memoria dei salvati” morte e sopravvivenza nei lager nazisti di uomini, donne e bambini nei resoconti dei primi e degli ultimi testimoni, questo il titolo della serata che verterà sull’importanza del ricordo e sulle parole degli ultimi “salvati”, alcuni ancora oggi in vita, nel 75° anniversario della liberazione dalla Shoah. Il 27 gennaio 1945, infatti, i soldati dell’armata Rossa abbattevano i cancelli del campo di Auschwitz: un evento che, con la legge del Parlamento italiano n. 211/2000, avrebbe portato all’istituzione del Giorno della Memoria, dedicato alla commemorazione delle vittime dell’Olocausto.

Più di un milione di persone arrivò e perse la vita in quel campo di concentramento. Solo pochissimi ebbero la forza (o la fortuna ?) di salvarsi o essere salvati e, solo dopo anni, dopo aver elaborato il dolore, il lutto, la sofferenza di quei terribili giorni, riuscire a testimoniare al mondo lo scempio e la strage che era stata perpetrata su uomini, donne e bambini inermi e indifesi.

Primo Levi, Liliana Segre, Charlotte Delbo, Liana Millu, Elie Wiesel, Jean Amery sono solo alcuni dei “sommersi o salvati” di cui leggeremo brani tratti dai loro libri di memorie. Ricordi che non dovranno mai scemare. Memorie vere e crudeli che dovranno essere per sempre monito alle nuove generazioni che quello che è stato potrebbe tornare e solo con il ricordo e la memoria di quanto successo si potrà evitare che tutto ciò riaccada.

Intermezzi musicali a cura di Elena Montorsi e Valentina Wang della scuola di musica Olinto Pistoni di Sassuolo.

Ingresso libero.