Home Bassa modenese Venerdì in Municipio a Mirandola la presentazione di “Talpetta Gea” libro per...

Venerdì in Municipio a Mirandola la presentazione di “Talpetta Gea” libro per bambini e scuole dell’infanzia

Un’opera col compito di spiegare in modo armonioso, attraverso l’ausilio di un personaggio della natura, come avviene il terremoto e il comportamento corretto da tenere in caso di emergenza. Questo l’obiettivo di “Talpetta Gea e il gioco della terra” volume dedicato a bambini dai 3 ai 6 anni ed in particolare alle scuole dell’infanzia, alle insegnanti ed alle famiglie. Sarà presentato venerdì 6 dicembre alle ore 17.00 presso la Sala Consiliare del municipio di Mirandola. Ad illustrarlo, a quanti interverranno, l’autrice, Lorena Artioli.

“Talpetta Gea e il gioco della terra” è una proposta editoriale che nasce dall’esigenza di soddisfare la curiosità dei bambini rispetto all’interesse che il terremoto potrebbe suscitare in loro. Sorge dall’esperienza diretta dell’autrice e dalle domande che i bimbi ai quali insegnava, le ponevano all’epoca dell’evento sismico, del maggio 2012 in Emilia Romagna.

Data la delicatezza della tematica e la forte carica emotiva, Lorena Artioli ha deciso di fornire al libro una marcata connotazione ludica. Il viaggio, condotto dalla talpetta Gea, spiega le “istruzioni per l’uso” del terremoto, col fine di favorire l’acquisizione di una cultura della prevenzione e della sicurezza in caso di calamità naturali. E questo attraverso l’insegnamento ai bambini di regole e comportamenti corretti da tenere a scuola e a casa in caso di emergenza terremoto.

“Abbiamo scelto come amministrazione comunale di sostenere questo progetto – spiega l’assessore alla Cultura con delega all’Istruzione, Marina Marchi – per i risultati che ha permesso di ottenere. La narrazione del libro ai bambini della scuola dell’infanzia e le successive schede di verifica hanno consentito loro di affrontare senza tabù argomenti generalmente paurosi, acquisendo la consapevolezza dell’evento e regole comportamentali chiare, da tenere in caso di necessità. I punti di forza risiedono nella praticità e facilità di utilizzo di un libro fruibile, sia dai “non addetti ai lavori” – una semplice lettura ai più piccoli, esposta sotto forma di racconto, può spiegare eventi della natura e comportamenti da seguire – sia a docenti che trovano in questo libro tutti gli elementi per costruire vere e proprie unità didattiche. Altra novità importante, la completezza di struttura del libro che contiene narrativa, metodi educativi e laboratori di valutazione”.