Home Appennino Modenese Nel weekend a Montecreto la Festa della castagna

Nel weekend a Montecreto la Festa della castagna

A Montecreto il prossimo fine settimana sarà dedicato alla castagna. Da venerdì 25 a domenica 27 ottobre è in programma, infatti, la tradizionale Festa della castagna, l’evento che dal 1985 celebra il frutto simbolo dell’economia e dell’enogastronomia montana.

Il programma si apre nella serata di venerdì con il prologo dedicati ai giovani: dopo l’apertura, alle ore 19,30, degli stand gastronomici in piazza Alpini, è in programma il concerto degli “High Heels”, seguito da un dj set.

«Il nostro territorio – sottolinea Leandro Bonucchi, sindaco di Montecreto – è rinomato per la castagna e la festa è vissuta dai cittadini come un momento di richiamo alla tradizione, per ricordare le proprie radici legate alla terra. Da piante secolari con tronchi maestosi inizia il ciclo di vita del frutto che arriva a maturazione in pieno autunno e viene raccolto a novembre nei castagneti secolari adiacenti al fiume Scoltenna. La tradizione – conclude Bonucchi – si rinnova nella produzione della propria farina, operazione che fa parte dell’identità della comunità».

Sabato alle ore 9 prende il via un’escursione tra gli antichi borghi curata dalla “Via dei monti”, mentre dalle ore 10, oltre ai mercatini lungo le vie del paese, aprono gli stand gastronomici: una tensostruttura da 500 posti in piazza Alpini, dove sarà possibile assaggiare i gustosi menù a base di castagna, dai primi ai dolci, e gli spazi al Parco dei castagni e in via Roma, dove sarà possibile degustare ciacci, frittelle di castagne, borlenghi e caldarroste; alle 15,30 c’è la dimostrazione di nordic walking al Parco dei castagni.

Domenica dal mattino sono previsti le dimostrazioni di antichi mestieri per le vie del paese, l’incontro sulla nascita del parmigiano reggiano, il corso teorico pratico dedicato al castagno “albero del pane” e la consegna della Castagna d’oro ad Andrea Piacentini, campione europeo Fisdir (Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali).

Al Parco dei Castagni saranno aperti a scopo didattico il metato e il mulino, dove ancora oggi i soci dell’associazione La Ruzzola di Montecreto portano a essiccare e macinare le proprie castagne; il Parco rappresenta un luogo magico di Montecreto, un vero monumento naturale, parte integrante delle radici storiche del paese, con i suoi castagni ultracentenari.

 

Spazio dedicato al nordic walking con le lezioni pratiche al parco dei Castagni

Tra le novità della 34^ edizione della Festa della castagna di Montecreto spiccano, nei pomeriggi di sabato 26 e domenica 27 ottobre, alle 15,30, gli incontri pubblici, al Parco dei castagni, dedicati alla tecnica del nordic walking, la camminata con i bastoncini che deriva dallo sci di fondo, ma con caratteristiche specifiche.

«Una vera e propria attività di fitness praticabile ovunque – sottolinea Massimo Cocchi, istruttore Scuola italiana nordic walking – dai parchi cittadini alle spiagge e su alcuni percorsi di montagna e consigliata a tutti coloro che amano stare all’aria aperta e a contatto con la natura».

Questa disciplina sarà presente anche al prossimo Skipass, alla Fiera a Modena a fine ottobre, dove sarà annunciata l’inaugurazione, nella primavera del 2020, del “Monte Cimone nordic walking park”: 11 percorsi certificati per uno sviluppo complessivo di oltre 40 chilometri, con tracciati racchiusi tra i 500 e i 1600 metri di altitudine e che si snoderanno sui territori dei comuni di Montecreto, Fanano, Sestola e Riolunato.