Home Modena Gli studenti costituiscono l’associazione Ciclofficina studentesca MoRe Bike di Unimore

Gli studenti costituiscono l’associazione Ciclofficina studentesca MoRe Bike di Unimore

Gli studenti universitari si organizzano per l’ambiente e contro i furti di biciclette e costituiscono l’associazione Ciclofficina studentesca MoRe Bike di Unimore. L’esordio di questa iniziativa sarà nei prossimi giorni con un calendario di incontri rivolti alla numerosa popolazione dell’Ateneo per fare trasmettere i rudimenti su come manutenzioni, riparazioni e imparare a non farsi rubare la bicicletta.

L’ idea abbina sia l’aspetto ambientalista, sia quello relativo alla sicurezza stradale. Nel corso di quattro appuntamenti, infatti, saranno impartite lezioni per avere una bici in buono stato, ben manutenzionata, con luci funzionanti e freni in ordine.

Abbiamo creato questa associazione – afferma Aaron Schirra, Presidente dell’Associazione studentesca Ciclofficina MoRe Bike – principalmente per dare il nostro contributo alla sostenibilità ambientale, in particolare promuovendo una forma di mobilità non inquinante, più sicura e più adatta alla dimensione cittadina, cioè la bicicletta. Tanti di noi sono volontari anche nell’associazione “Rimessa in Movimento” che si occupa proprio di questo. Vogliamo mostrare ai ragazzi che andare in bici è possibile, economico, sostenibile, ma è anche un’occasione per lo svago e per la socialità”.

Il primo appuntamento, che si terrà venerdì 18 ottobre alle ore 18.30 sotto le gradinate al Parco Novi Sad, sarà una pedalata per il centro storico al fine di sensibilizzare gli utenti delle due ruote all’utilizzo delle luci. Il tema del ciclotour, organizzato in collaborazione con l’Associazione “Rimessa in movimento”, sarà “Mi illumino di più”.

Si proseguirà con un secondo incontro venerdì 25 ottobre nel parco antistante la BSI – Biblioteca Scientifica Interdipartimentale di Unimore (via Campi, 213) alle ore 17.00 dove si terrà un breve corso sui rudimenti di ciclo-meccanica per apprendere le basi su come fare la manutenzione ordinaria, regolare la posizione di guida, viaggiare in comodità e adottare tecniche anti-furto. Alle ore 18.00 si potranno eseguire riparazioni alla propria bici sotto i consigli e la supervisione dei colleghi del gruppo studentesco.

L’evento ciclo-meccanico sarà ripetuto venerdì 8 novembre alle ore 17.00 sotto l’arco del Dipartimento di Economia Marco Biagi (viale Berengario, 51) e venerdì 22 novembre 2019 sempre alle ore 17.00 presso il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dietro l’aereo (via Vivarelli, 10) a Modena.

“I nostri colleghi di Unimore, che usano la bicicletta per la città, potranno imparare come riparare il proprio mezzo, renderlo più confortevole e sicuro su strada e ad evitare i furti. Le conoscenze apprese durante i nostri incontri di ciclo meccanica – afferma Aaron Schirra, Presidente dell’Associazione studentesca Ciclofficina MoRe Bike – speriamo siano condivise anche ai coinquilini ed agli amici per una maggiore diffusione della cultura ciclistica in città. Il mondo delle bici aspetta solo di essere esplorato, andare in bici senza pensieri e problemi è possibile”.

L’Associazione Ciclofficina studentesca MoRe Bike di Unimore è nata nel 2019 e vede coinvolti ad oggi 50 studenti di Unimore provenienti da tutti i dipartimenti.