Home Appennino Bolognese Da palestra a palazzetto dello sport: Marzabotto ripensa le strutture sportive per...

Da palestra a palazzetto dello sport: Marzabotto ripensa le strutture sportive per i più giovani

Gli amministratori comunali di Marzabotto hanno recentemente presentato alla popolazione un progetto che si propone di trasformare l’attuale palestra scolastica utilizzata dalla scuole elementari e medie in un vero e proprio piccolo palazzetto dello sport. La giunta ha infatti approvato un progetto esecutivo da cui, una volta completato l’iter di approvazioni necessarie, prenderanno il via i lavori.

L’attuale palestra infatti va demolita, perché non sarebbe conveniente limitarsi ad adeguarla alla luce della più recente normativa antisismica. Per costruirne una nuova il Comune ha reperito i fondi che sono stati messi a bando nel 2016 dal Ministero dell’Università e dell’Istruzione, pari a un milione e settecentocinquantamila euro. Grazie alla mediazione della Regione Emilia-Romagna il contributo è passato a 1.863.000 euro. Il progetto esecutivo predisposto prevede un costo complessivo di 2.232.697,57: la differenza di circa 370 mila euro sarà a carico delle casse comunali. L’impegno di ulteriori risorse è infatti stato deliberato per consentire la realizzazione di un’ala attrezzata dedicata alla ginnastica, per incrementare la resistenza alle sollecitazioni sismiche della struttura oltre l’obbligo normativo previsto e per demolire gli attuali spogliatoi, per i quali l’adeguamento normativo avrebbe comportato un maggior esborso economico e la riduzione dell’area verde lungo via Nerozzi.

Il nuovo immobile è stato progettato secondo i canoni più attuali di risparmio energetico e sostenibilità. Sarà leggermente più basso dell’attuale per adeguarsi alla scala urbana, ma potrà contare su due ambienti adiacenti e si sposerà con il contesto ambientale caratterizzato dalla presenza di scuole elementari e medie e del vicino campo di calcio comunale. Le finestre previste nel tetto inoltre ne garantiranno la luminosità nelle ore diurne.

È prevista la realizzazione di parcheggi per auto, moto e biciclette, due ingressi separati per atleti e pubblico, una piccola piazzetta per l’accoglienza del pubblico. All’interno, oltre agli spogliatoi per studenti e per insegnanti, all’infermeria e ai magazzini, ci saranno alcune novità che faranno fare il salto di qualità rispetto alla struttura esistente: il palazzetto disporrà infatti di una tribuna per il pubblico e di un’area indipendente per la ginnastica artistica. Il tutto mantenendo la connessione con la scuola media.

In questo modo la struttura diventa davvero polifunzionale: continuerà infatti ad accogliere gli studenti, ma potrà essere anche teatro di avvenimenti sportivi nonché di eventi aperti al pubblico. Una tenda divisoria consentirà inoltre di separare l’area di gioco, per consentire contemporaneamente l’accesso a diversi gruppi sportivi.

La sindaca di Marzabotto Valentina Cuppi sottolinea come l’amministrazione in questo progetto abbia ascoltato associazioni, cittadini, scuole, cercando di mediare e trovare risposta alle esigenze di ciascuno: «Grazie all’impegno degli assessori Righi e Lolli doteremo entro un anno Marzabotto non solo di un centro per lo sport, ma anche di un edificio strategico in cui radunare la popolazione in caso di calamità naturali. Durante le operazioni garantiremo la sicurezza di bambini e ragazzi: scuole e associazioni sportive faranno sport in un’altra struttura attrezzata che verrà usata in attesa di inaugurare quella nuova».