Home Politica Mesini replica al Sindaco Menani: “Molte parole. Poche idee”

Mesini replica al Sindaco Menani: “Molte parole. Poche idee”

“Sono piacevolmente sorpreso della risposta del Sindaco, certo che, dato il risultato, poteva farlo direttamente in Consiglio Comunale senza rimuginarci sopra due giorni”. Inizia così la replica del Consigliere PD Matteo Mesini al Sindaco Menani. “La manutenzione ordinaria e straordinaria della città sono capitoli di spesa molto importanti, infatti sono stati finanziati per la maggior parte con il Bilancio che abbiamo approvato a dicembre 2018. Sono dunque molto felice che anche il Sindaco Menani abbia compreso l’importanza del decoro e delle manutenzioni della Città, perché quando nel 2014 ha concluso il mandato da vicesindaco, non c’era un piano di manutenzioni, al punto che i parchi erano diventate giungle, i lampioni spesso spenti e le strade erano un colabrodo”.

“Un consiglio personale, se la sua ambizione era asfaltare le strade e rifare le strisce pedonali, doveva mandare il Curriculum ad SGP invece di candidarsi a Sindaco. A maggio gli è stata affidata dalla maggioranza dei cittadini una grande responsabilità e quando finiranno le risorse che avevamo programmato, quando avrà finito di spendere i soldi che, grazie ai sacrifici dei sassolesi, abbiamo raccolto per rifare Piazza Grande e per sistemare il Castello di Montegibbio e i Giardini Ducali, io temo di vedere una città completamente ferma, senza prospettive”.

“Per governare una città ci vogliono idee, la invito a ragionare di più sul futuro di Sassuolo, invece di scrivere grandi comunicati e cercare lo scontro politico, perché i sassolesi lo sanno bene, tra cinque anni verrete valutati per i progetti che avete realizzato, non per quello che avete promesso in campagna elettorale. Non si demoralizzi – conclude Matteo Mesini – faccia vedere il cambiamento tanto promesso nei mesi scorsi”.