Home In evidenza Modena Modena, riduzione rette nidi

Modena, riduzione rette nidi

Ammontano a 976 mila euro (precisamente 975.927,22) i contributi assegnati dalla Regione Emilia-Romagna al Comune di Modena per abbattere le rette di frequenza ai nidi d’infanzia che potranno essere destinati, già dall’anno educativo 2019/2020, a famiglie con Isee non superiore a 26 mila euro. La cifra, che conferma la stima fatta dagli uffici comunali in occasione dell’annuncio del provvedimento sperimentale “Al nido con la Regione”, consentirà di dare un beneficio economico a circa un migliaio di famiglie.

L’applicazione concreta del provvedimento viene approfondita in queste settimane dagli uffici comunali per concretizzare la riduzione delle tariffe “in una logica di equità”, come aveva precisato l’assessora all’Istruzione Grazia Baracchi sottolineando l’importanza di lavorare fin da subito “per garantire alle famiglie modenesi di beneficiare dell’opportunità e con l’obiettivo di ampliare l’offerta del servizio”.

Il provvedimento potrà riguardare circa due terzi degli iscritti a nidi comunali e convenzionati (circa 1.500 bambini) e l’obiettivo, come aveva spiegato l’assessora Baracchi, non sarà solo quello “di sostenere chi si trova in situazione di disagio, come d’altra parte già facciamo attraverso una politica tariffaria progressiva e molto scontata per le famiglie a basso reddito, ma soprattutto fornire un aiuto concreto a un gran numero di genitori che, pur non avendo alti redditi, devono sostenere una spesa cospicua per usufruire del nido. Garantire agevolazioni equamente ripartite – aveva dichiarato l’assessora – è infatti fondamentale se intendiamo rendere il servizio accessibile a un più alto numero di famiglie e, di conseguenza, ampliare l’offerta”.