Home Appennino Reggiano Al via la 31^ edizione della rassegna musicale Al chiaro di luna

Al via la 31^ edizione della rassegna musicale Al chiaro di luna

C’è grande attesa per l’inizio della rassegna musicale “Al chiaro di luna · Musica e Cultura in Appennino”, la manifestazione culturale estiva più radicata in Appennino, giunta alla 31^ edizione. Dal 10 luglio al 28 agosto andranno in scena 11 eventi sotto le stelle, tutti a ingresso gratuito, all’insegna della musica di qualità e della valorizzazione culturale del territorio.

Il ciclo di appuntamenti – organizzato da Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano, Teatro Appennino · Azienda Speciale Consortile, con la direzione artistica del Teatro Bismantova – ha l’obiettivo di valorizzare le tradizioni musicali locali, nazionali e internazionali, invitando il pubblico a vivere la musica e a partecipare a concerti raccolti e piacevoli in location di eccezione, scelte tra alcune delle località più belle della montagna: Castelnovo Monti, Carpineti, Collana, Ligonchio, Ramiseto, Toano e Villa Minozzo.

“Al chiaro di luna è la rassegna culturale e musicale più longeva del nostro Appennino. – Ha spiegato Enrico Bini, Presidente dell’Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano – Il filo della musica di qualità unisce i luoghi e fa scoprire o riscoprire alcune preziose meraviglie: pievi chiese oratori, castelli, antiche corti e borghi. Quest’anno poi si arricchisce di una sezione dedicata al sacro che unisce parola e musica nel suggestivo scenario dell’Abbazia di Marola. È un progetto che vede la collaborazione di tutti i sindaci e i comuni dell’Unione, che presenta il nostro Appennino al suo meglio e con un’ottica di sostenibilità, lontano dai clamori e dallo spettacolo fine se stesso, per rinnovare il senso più profondo di una comunità ospitale dove si cerca insieme la bellezza e il piacere di condividere luoghi e incontri”.

La programmazione di “Al chiaro di luna” 2019 è ampia e poliedrica, e spazia dalla musica classica a quella contemporanea, con reinterpretazioni originali e accenti inediti.

“La proposta ha elementi di novità nella continuità. – precisa Giovanni Mareggini, Direttore Artistico della manifestazione – La rassegna sarà incorniciata da due nuovi appuntamenti intitolati Risonanze della Parola, ospitati nel meraviglioso Chiostro del Centro Diocesano di Spiritualità di Marola. Location splendida dal punto di vista architettonico ed eccellente dal punto di vista acustico. Testi di Gandhi, Martin Luther King Giovanni XXIII e il Cantico dei Cantici saranno alternati alle musiche eseguite da giovani musicisti ed affermati concertisti. I due concerti sono organizzati in collaborazione con l’IDML “Don Luigi Guglielmi” di Reggio Emilia, la Diocesi e il Centro Diocesano di Spiritualità. Riprende con forza la sinergia tra Direzione Artistica affidata al Teatro Bismantova e l’ISSM “Peri-Merulo”. La presenza di numerosi giovani allievi e neo laureati, straordinari talenti già brillantemente avviati alla carriera concertistica, in numerosi concerti rappresenta un ritorno alle origini del ciclo concertistico e vuole dare spazio ai tanti musicisti reggiani e non solo che frequentano le sedi di Reggio Emilia e Castelnovo Monti. Siamo certi saranno una piacevole sorpresa. Si affiancano a loro importanti e affermati concertisti attivi in ambito internazionale (insieme al sottoscritto, tra gli altri Gabriele Betti, Armando Saielli, Stefano Maffizzoni, Giulio Tampalini, ecc…) i quali  hanno subito accettato con grande entusiasmo l’invito a esser presenti: saranno graditi ospiti a Minozzo, Toano, Cinquecerri, Nismozza con la presenza, per la prima volta in 31 anni di un concerto pianistico nel quale sarà eseguita anche la Sonata Beethoveniana che da’ il nome alla rassegna. E poi la straordinaria bellezza dei luoghi, delle nostre corti, delle pievi, unita alla proverbiale accoglienza delle persone residenti  (che in molti casi offriranno ai partecipanti un momento conviviale finale) rappresentano il valore aggiunto che rende questa rassegna la più longeva nel panorama delle attività estive in Appennino”.

Per informazioni: IAT Appennino Reggiano · tel. 0522 810430 · iat@appenninoreggiano.it