» Bologna - Scuola

“Train …to be cool”, la Polizia Ferroviaria incontra gli studenti bolognesi

Proseguono gli incontri della Polizia Ferroviaria presso le scuole di primo e secondo grado della Provincia di Bologna. Il 2 e il 4 aprile si sono tenuti una serie di incontri presso il Liceo Scientifico Statale Sabin di Bologna, con finalità di educazione alla legalità destinato agli alunni delle classi di prima e seconda superiore.
Il tema trattato riguarda il progetto denominato “Train …to be cool”, promosso dal Servizio di Polizia Ferroviaria del Ministero degli Interni in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che ha come obbiettivo la diffusione della cultura della sicurezza in ambito ferroviario.

La denominazione inglese del progetto volutamente richiama la duplice accezione di “Train” ovvero treno ma anche “formazione”, quale strumento per essere “cool”, espressione di segno positivo entrata a far parte del linguaggio comune giovanile. L’iniziativa, curata da poliziotti della Polizia Ferroviaria in servizio al Compartimento Polfer per l’Emilia Romagna si è indirizzata a classi di prima e seconda superiore ed è stata realizzata grazie alla sensibilità del Dirigente scolastico e alla collaborazione dei docenti dell’Istituto.

L’attività formativa si è articolata in una parte preliminare dedicata all’illustrazione dei compiti istituzionali della Polizia di Stato, più in particolare della Polizia Ferroviaria e in una successiva descrizione di modelli comportamentali in ambito ferroviario con specifico riferimento al bacino di utenza giovanile in età adolescenziale.

Gli incontri con i ragazzi delle scuole medie e superiori nella Provincia di Bologna sono iniziati a settembre dello scorso anno con gli studenti delle prime superiori dell’Istituto Scappi di Castel San Pietro Terme, le terze medie dell’Istituto Comprensivo di Budrio e dell’Istituto Comprensivo Croce di Casalecchio di Reno, l’Istituto Professionale ECIPAR di Bologna e Istituto Superiore Tanari-Manfredi e proseguiranno quest’anno con studenti che frequentano Istituti Superiori della città.

Il progetto, promosso e ideato dall’inizio del 2014, si orienta all’educazione comportamentale dei giovani studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, e assume particolare valenza anche in considerazione del recente fenomeno di diffusione sui social network di modelli comportamentali che esaltano condotte spericolate, anche in ambito ferroviario, suscettibili di emulazione da parte di adolescenti o di soggetti psicologicamente vulnerabili.

In tale scenario la diffusione della cultura della sicurezza intesa anche come safety si traduce nella trasmissione ai giovani di valori comportamentali ispirati alla legalità e alla salvaguardia della propria e altrui incolumità personale.
Gli studenti hanno manifestato vivo interesse verso le tematiche trattate.
Il modulo formativo si è concluso con la compilazione di schede di gradimento.





Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2019 · RSS PAGINA DI CARPI · RSS ·
• 10 query in 0,641 secondi •