Home Bologna Torna la Fiera del lavoro del Distretto di San Lazzaro

Torna la Fiera del lavoro del Distretto di San Lazzaro

Dopo il successo della prima edizione, venerdì 15 marzo torna la Fiera del lavoro del Distretto di San Lazzaro, con una seconda edizione ancora più ricca di occasioni di formazione e di incontro per tutte le persone alla ricerca di un impiego. Per una giornata intera, dalle 9.30 alle 18, la Mediateca si trasformerà in un centro nevralgico di networking, dove le aziende del territorio in cerca di personale incontreranno i candidati, mentre le agenzie interinali e i partner dell’iniziativa terranno workshop, seminari e laboratori gratuiti su diversi temi legati alla formazione e nuove opportunità del mondo del lavoro.

L’evento è organizzato dal Comune di San Lazzaro assieme ai Comuni di Ozzano, Pianoro, Monghidoro, Loiano e Monterenzio, con la collaborazione dell’Informagiovani, del Centro per l’impiego dell’Agenzia regionale per il lavoro Emilia-Romagna e dell’Unione dei Comuni SavenaIdice, e il patrocinio della Città Metropolitana e della Regione Emilia-Romagna. Dopo aver portato a varie assunzioni su tutto il territorio, anche a tempo indeterminato, la Fiera del Lavoro si è rivelata un format di estremo successo, tanto da essere proposto anche da altri Comuni dell’hiterland Bolognese.

“La Fiera del Lavoro è ormai diventata un appuntamento fisso per il Distretto di San Lazzaro e si sta diffondendo a macchia d’olio su tutta l’area metropolitana – spiega il sindaco di San Lazzaro Isabella Conti – . Per questo siamo ancora più orgogliosi di aver dato vita a questo momento di incontro così importante tra chi offre e cerca lavoro. Come amministratori siamo convinti di dover fare tutto il possibile per sostenere le eccellenze produttive del nostro territorio e allo stesso tempo dare a quanti sono senza lavoro uno strumento in più per valorizzare, accrescere e mettere a frutto le proprie qualità e competenze. Il lavoro dà dignità, indipendenza, futuro: ciò di cui tante persone hanno bisogno non sono contributi a pioggia, ma occasioni per mettersi in gioco, così come l’unica via per rilanciare il valore delle nostre imprese è scommettere sulle persone e le loro capacità”.

“Come Distretto e come Unione Savena Idice cerchiamo di costruire percorsi comuni per dare risposte alle esigenze dei cittadini – aggiunge Gabriele Minghetti, sindaco di Pianoro e presidente dell’Unione dei Comuni Savena Idice -. Per questo abbiamo firmato con aziende, sindacati e istituzioni il patto per l’occupazione e lo sviluppo, che va ad aggiungersi agli strumenti sinergici a disposizione degli enti locali per lavorare insieme su temi particolarmente importanti e sentiti, come il lavoro. Con la società è cambiato anche il welfare: sempre più persone si rivolgono agli enti locali non per chiedere assistenza, ma un’occasione per essere autonome e provvedere a sé stesse e alle proprie famiglie. La Fiera del Lavoro si inserisce perfettamente in questo percorso”.

“Come istituzioni non potevamo rimanere immobili davanti alle richieste di aiuto dei nostri stessi cittadini – aggiunge Luca Lelli, sindaco di Ozzano e consigliere metropolitano -. Anche se il lavoro non è un tema di diretta competenza dei Comuni, abbiamo deciso di metterci in gioco e di scommettere su questo format con le aziende dei nostri territorio e con le realtà che si occupano di ricerca e formazione. Non solo: altri due Comuni bolognesi hanno raccolto questo importante testimone. Sono infatti in arrivo due Fiere del Lavoro a Zola Predosa e sull’Appennino. Siamo dunque molto contenti che le buone pratiche si diffondano perché il problema del lavoro è reale, quotidiano e soprattutto trasversale a tutta l’area Metropolitana”.

Come l’anno scorso, la Fiera del Lavoro si articolerà durante tutta la giornata del 15 marzo tra colloqui diretti ma anche workshop, laboratori e seminari di formazione aperti a tutti.

“Durante tutta la giornata di venerdì 15 marzo – aggiunge Marco Piana, consigliere comunale delegato di San Lazzaro e ideatore dell’evento – le aziende partecipanti saranno a disposizione dei candidati nei rispettivi desk in Mediateca, per colloqui individuali. È possibile consultare le posizioni ricercate dalle singole aziende sul sito del Comune di San Lazzaro e inviare la propria candidatura direttamente alle imprese, per un primo contatto in vista dei colloqui della Fiera del Lavoro. Nella stessa giornata i partner, le agenzie interinali e le piattaforme di ricerca e formazione del personale, terranno seminari su vari argomenti, da come usare Linkedin per la ricerca di un nuovo impiego alle opportunità del mercato del lavoro europeo, ma anche le nuove competenze richieste da un mondo del lavoro sempre più digitale e connesso”.

Tra i tanti i partner dell’iniziativa, che organizzeranno workshop e seminari su varie tematiche, troviamo infatti Area S3 – Smart Specialisation Strategies Tecnopolo Bologna, Aster, Comunicazione Lavoro, Eures, Europe Direct, Gi Group, Insieme per il lavoro, LavoroPiù, N.I.A. – Net In Action, Parlamento Europeo – Ufficio in Italia, Randstad, Synergie e Younet, oltre allo Sportello comunale per il lavoro di Bologna.