Tiziano Motti: “Un drone può servire a salvare le persone travolte dalle valanghe”






    TizianoMotti_5_autSpesso si dice che gli studenti universitari italiani sono troppo teorici e poco pratici, poco vicini alla realtà dei fatti e del mondo del lavoro. Non è sempre così, perchè l’Emilia Romagna ci offre un bell’esempio di collaborazione tra università, impresa e territorio a difesa dei cittadini. L’Ateneo Bolognese ha sperimentato infatti un “drone” per la ricerca delle persone travolte dalle valanghe. Ce ne parla in una nota Tiziano Motti (http://www.eppgroup.eu/it/mep/Tiziano-MOTTI), eurodeputato della settima legislatura e fondatore dell’associazione di iniziativa parlamentare europea “Europa dei Diritti”, che da anni si occupa della tutela dei diritti dei cittadini. La sperimentazione è avvenuta sulle Alpi valdostane: un prototipo di mini quadricottero ha effettuato alcuni test, cercando soluzioni utili a salvare vite umane. Il drone è dotato di un ricevitore per la ricerca dei dispersi e può perlustrare una vasta aerea in tempi molto rapidi, da qui il suo valore aggiunto. Può identificare un segnalatore nascosto a 300 metri di distanza sotto un metro di neve in un minuto. Un bell’esempio di collaborazione tra università e territorio.

    Ora in onda:
    ________________