Home Bologna ”Ecosistema Urbano”: Bologna sale in classifica per l’utilizzo dei mezzi pubblici

”Ecosistema Urbano”: Bologna sale in classifica per l’utilizzo dei mezzi pubblici





bus-piazza-maggiore-bolognaSono stati diffusi i risultati della ventiduesima edizione di ”Ecosistema Urbano” – la ricerca di Legambiente, realizzata in collaborazione con l”Istituto di ricerche Ambiente Italia e Il Sole 24 Ore, sulla vivibilità ambientale di 104 capoluoghi di provincia italiani.

In tema di trasporto pubblico, a livello nazionale, nel 68% delle città si assiste ad una diminuzione dei passeggeri trasportati; in questo quadro non confortante per la mobilità pubblica, Bologna fa eccezione con un dato in controtendenza che trova puntuale riscontro nei dati diffusi da Tper in occasione dell’approvazione dell’ultimo bilancio.

Bologna, infatti, insieme a Venezia, è la grande città italiana in cui i passeggeri dei mezzi pubblici crescono maggiormente. Nel capoluogo emiliano l’aumento dell’utenza supera il 6% rispetto all’anno precedente: i passeggeri trasportati annualmente per abitante passano da 237 a 252.

Bologna sale, così, di un gradino nella graduatoria delle grandi città, piazzandosi al quarto posto per viaggi effettuati sui mezzi pubblici in rapporto alla popolazione; una posizione di assoluto rilievo e ancor più significativa se si considerano le tre realtà che stanno davanti: oltre a Venezia – in cui, per la particolarità lagunare, il trasporto pubblico gioca un ruolo quasi assoluto negli spostamenti delle persone – ci sono solo Roma e Milano, con dati in leggero calo, due grandi conurbazioni fortemente attrattrici di mobilità e dotate di sistemi di trasporto al elevata capacità, quali le metropolitane, in aggiunta alla rete di bus.

Nel 2014, i viaggi compiuti dai bolognesi sui bus Tper in ambito urbano sono stati oltre 104 milioni; oltre 123 milioni se si considera anche il servizio extraurbano bolognese.

L’apprezzamento del servizio offerto è motivo di soddisfazione per Tper, che non lesina risorse e impegno quotidiano per favorire l’uso del mezzo pubblico, nonostante le criticità importanti che il settore incontra, dimostrate anche dai dati non lusinghieri che si registrano complessivamente a livello nazionale.