Home Modena Ausl Modena: nuovo programma cure odontoiatriche

Ausl Modena: nuovo programma cure odontoiatriche

Ha raggiunto quota 36 mila il numero di prestazioni erogate nel 2008 dai Servizi di Odontoiatria. Si tratta di prestazioni fornite nei 18 ambulatori dell’Azienda USL presenti nei distretti della provincia (Carpi, Mirandola, Modena, Sassuolo, Vignola, Pavullo, Castelfranco) e dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico. Un bilancio positivo che richiede però un ulteriore sforzo per migliorare la capacità di risposta e per queste ragioni l’azienda Usl è impegnata per potenziare l’offerta su tutto il territorio e rispondere alle necessità assistenziali dei destinatari del programma e ridurre i tempi di attesa per l’accesso alle visite e alle prestazioni.


Questo sintetico bilancio offre la possibilità per ricordare ai modenesi come funziona attualmente il programma regionale di cure odontoiatriche, protesiche e ortodontiche. Dal giugno 2008 è in vigore la nuova delibera della Regione Emilia Romagna, la numero 374, che ha ampliato il numero delle persone che hanno diritto alle cure odontoiatriche gratuite, estendendo le prestazioni per le persone con gravi disabilità psico-fisiche, ed innalzato il tetto di reddito ISEE che dà diritto all’accesso delle cure. Il programma è rivolto a persone che si trovano in particolari condizioni di “vulnerabilità sanitaria”, cioè con patologie che determinano problemi di natura odontoiatrica, o di “vulnerabilità sociale”, ossia a persone che si trovano in condizioni economiche svantaggiate.
Le cure odontoiatriche e proteiche sono gratuite per le persone il cui reddito ISEE (che riguarda il reddito complessivo della famiglia e non del singolo) è inferiore a 8.000 euro e per chi è affetto da una serie di patologie che provocano problemi di natura odontoiatrica.

La compartecipazione alla spesa per cure odontoiatriche è prevista anche per persone con reddito ISEE:
– da 8.000 a 12.500 euro/anno fino a 40 euro per prestazione;
– da 12.500 a 15.000 euro/anno fino a 60 euro per prestazione;
– da 15.000 a 20.000 euro/anno fino a 80 euro per prestazione;
– da 20.000 a 22.500 euro/anno pagano la tariffa piena per ogni prestazione.

Per conoscere il dettaglio delle condizioni che rendono possibile l’accesso all’assistenza per reddito o per patologia, è possibile chiamare il numero verde del Servizio Sanitario regionale 800 033033 (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30, il sabato dalle 8.30 alle 13.30) oppure consultare il sito internet SalutEr.

Modalità di accesso
L’accesso è subordinato alla prenotazione, anche senza ricetta medica, presso gli sportelli CUP, in farmacia o telefonicamente con il call center “Tel&prenota” (848 800 640 da telefono fisso, 059 2025050 da cellulare). Al momento della prenotazione verrà rilasciato al paziente un foglietto informativo contenente le indicazioni sui documenti necessari per l’eventuale presa in carico successiva alla visita. Tale documentazione dovrà essere presentata all’ambulatorio odontoiatrico all’atto della visita. Le prestazioni garantite riguardano quattro categorie: odontoiatria conservativa (ad esempio, otturazioni, devitalizzazioni ed igiene orale), protesica fissa e mobile, ortodonzia ai bambini fino ai 14 anni con gravi problemi di masticazione che rientrano nelle fasce degli aventi diritto, chirurgia orale (ad esempio: biopsie e frenulectocmie).
E’ garantita a tutti la visita odontoiatrica, che rientra nei livelli essenziali di assistenza, ma ai soli fini diagnostici: l’accesso alle cure odontoiatriche è garantito ai cittadini che rientrano nelle condizioni di vulnerabilità sociale e sanitaria, definiti dalla delibera regionale. Sono anche garantiti l’urgenza odontoiatrica, interventi di prevenzione primaria per la popolazione in età scolare e le prestazioni di particolare interesse chirurgico.
Per informazioni rivolgersi al numero verde del Servizio Sanitario regionale 800 033033 attivo tutti i giorni feriali dalle 8.30 alle 17.30 e il sabato dalle 8.30 alle 13.30.