Home Bassa modenese Sanità, Ricchetti (PD): dopo Policlinico necessari interventi nell’Area Nord

Sanità, Ricchetti (PD): dopo Policlinico necessari interventi nell’Area Nord

“Dopo i nuovi ospedali di Sassuolo e Baggiovara, la riorganizzazione del Policlinico rappresenta un ulteriore e significativo elemento di crescita
degli standard qualitativi dell’offerta ospedaliera modenese. Ora credo sia necessario concentrare sforzi e risorse sul versante nord per portare
a compimento il quadro di qualificazione ospedaliera per tutta l’area modenese”.


Il Consigliere Regionale Matteo Richetti, membro della commissione sanità della Regione, dopo l’annunciata sistemazione del Policlinico di Modena, invita ora a puntare ad un deciso rilancio del polo ospedaliero del carpigiano e dell’area nord.

“E’ necessario – prosegue Richetti – intervenire su entrambe le strutture ospedaliere di Carpi e Mirandola. A Carpi verificando tutte le sinergie
per realizzare una nuova struttura anche in un’ottica di area vasta con Correggio. Da questo punto di vista occorre, in questi mesi, investire le
aziende sanitarie di Modena e Reggio dell’onere di una proposta che coniughi qualificazione sanitaria e sostenibilità finanziaria. Per quanto riguarda Mirandola credo necessiti di una propria struttura sanitaria considerando sia il bacino d’utenza che i servizi di eccellenza di cui è dotato come ad esempio il servizio di citologia che oggi svolge una funzione per quasi tutti i distretti della provincia. Credo si debbano trovare – insiste il consigliere modenese – tutte le sinergie possibili a
livello economico e finanziario, per concentrare le risorse su questi investimenti che, come dimostra il caso di Sassuolo e Baggiovara, sono
decisivi nel qualificare l’offerta sanitaria su standard elevati.

E’ necessario uniformare la rete delle strutture sanitarie ospedaliere per dare al cittadino la garanzia di presa in carico, di indirizzarlo e
accompagnarlo offrendogli il migliore risultato possibile sul piano diagnostico e assistenziale”.