Home Attualita' Il Comune di Reggio identificato come buon modello di pubblica amministrazione

Il Comune di Reggio identificato come buon modello di pubblica amministrazione





Nell’ambito di un’intervista al ministro alla funzione pubblica Renato Brunetta pubblicata su L’Espresso del 3 luglio il Comune di Reggio Emilia viene identificato come esempio eccellente di pubblica amministrazione. Non tutto infatti nello scenario nazionale è da buttar via e se Brunetta annuncia di voler fare una vera e propria rivoluzione contro inefficienza, lungaggini, lassismo e sprechi, l’analisi de L’Espresso riconosce allo stesso tempo che sul territorio esistono realtà contrassegnate da elevati indici di efficienza e qualità nella gestione della cosa pubblica.

Tra questi appunto il nostro Comune, che, si legge nell’articolo, costituisce una delle “best practice” italiane perché “negli ultimi tre anni ha ridisegnato completamente la sua organizzazione. La programmazione della spesa ora viene fatta prima che siano allocati i fondi dallo Stato, con un processo che quindi rendeva difficile spostare le risorse sulle priorità del Comune. Il tutto con un sistema di valutazione dei dirigenti che consente di differenziare le retribuzioni. Risultato: assenze diminuite dell’11 per cento e consulenze tagliate del 38 per cento. Quanto ai tempi di realizzazione delle opere pubbliche, Reggio Emilia dà lezione a tutti: rispetto ai quattro anni che è la media nazionale, ha dimostrato che si può scendere a due anni e mezzo”.