Home Reggio Emilia Alta velocità: Reggio Emilia si confronta con le città europee

Alta velocità: Reggio Emilia si confronta con le città europee





Domani il direttore generale del Comune di Reggio Mauro Bonaretti incontrerà in Municipio Cristophe Wanner, direttore generale della città francese di Mulhouse (Alsazia) per uno scambio di valutazioni ed esperienze su economia, territorio ed Alta velocità.

Mulhouse è situata vicino al confine con la Svizzera e la Germania, in posizione baricentrica tra Parigi, Zurigo e Lione. E’ in una posizione di scambio strategica. Dal giugno 2007 la linea Tgv (la Tav francese) Eest européen collega più facilmente Mulhouse a Parigi, Lille, Rennes, Nantes, Bordeaux, Monaco, Zurigo; dal 2011, inoltre, la messa in servizio della linea Tgv Rhin-Rhône-Méditerannée posizionerà Mulhouse al centro dell’Europa, sulla diagonale che collega il nord della Germania alla Spagna, rendendo l’Alsazia zona di incontro e completamento tra la trasversale Londra-Budapest e la dorsale Amburgo-Barcellona.

L’Amministrazione comunale di Reggio Emilia – la città, servita dalla linea Milano-Bologna-Roma-Napoli, sarà dotata della stazione Mediopadana – ha già da tempo avviato un lavoro di ricerca e analisi su città europee di medie dimensioni che stanno vivendo o hanno già vissuto processi di trasformazione innescati dall’arrivo della linea ad Alta velocità.
Con alcune di queste città (ad esempio Afragola in Italia; Avignone e Valence in Francia; Malaga, Lleida e Puente Gemil in Spagna; Liegi in Belgio) gli uffici del Comune hanno avuto riscontri diretti e scambio di materiale.
Altri contatti e collaborazioni sono in corso.
È intenzione dell’Amministrazione comunale attivare una sorta di “rete” tra varie città europee per consentire uno scambio di buone pratiche, ma anche di casi negativi, al fine di comprendere le dinamiche da attuare e da evitare.

Tutta questa documentazione sarà di base all’elaborazione di un masterplan per l’area nord di Reggio Emilia, strumento che verrà attivato dall’Amministrazione comunale per pianificare e valorizzare il quadrante nord di Reggio Emilia, caratterizzato dal nuovo casello autostradale e soprattutto dalla stazione dell’Alta velocità.