Home Appuntamenti Restate 2008: presentato il programma

Restate 2008: presentato il programma





“E’ l’edizione di Restate più corposa con i suoi 495 appuntamenti suddivisi in 53 rassegne, realizzate in 42 luoghi diversi della città, dalla città storica alle Ville. Cinema e musica i fili conduttori. Il 21 giugno la giornata inaugurale con il concerto in onore del maestro Gianfranco Masini. Poi cinema, la riproposizione di Ost Original Soundtrack, che ospita Gino Paoli, Danilo Rea, Stefano Bollani, Aterballetto, un tributo ad Alberto Sordi e Charlie Chaplin. Ancora musica con il concerto di Max Gazzé e la versione in ‘bozzetti lirici’ di Tosca, Traviata e Bohème. La rassegna di Jazz… Ma anche teatro, letteratura, sport, fino alla giornata conclusiva del 9 settembre”. Lo ha detto oggi l’assessore alla Cultura Giovanni Catellani, presentando oggi alla stampa il programma di Restate 2008.

“E’ l’intera città a fare festa in estate – ha aggiunto Catellani – offrendo fra l’altro luoghi nuovi o ritrovati, come lo Spazio Gerra per la fotografia e l’immagine contemporanea, la piazza Martiri del 7 Luglio per la danza e il parco Cervi per il teatro e le narrazioni, ma anche piazza Fontanesi per il jazz, gli antichi cortili per i concerti, ad esempio, del Festival del Quartetto d’archi e, in Villa, in primis con la Reggia di Rivalta”.
Il contributo di Rivalta e dell’antica residenza estense è significativo, come ha ricordato l’assessore ai Lavori pubblici Carla Colzi: “La Reggia si ripropone come luogo di intrattenimento e svago, con il suo patrimonio di storia e grande fascino in un contesto paesaggistico di grande bellezza. Fra le peculiarità di quest’anno, l’attenzione all’arte delle lavorazioni della seta, la riapertura a fini espositivi di alcuni sotterranei dell’edificio barocco, il tema dell’acqua sviluppato anche attraverso l’alimentazione a base di pesce, con Slow Food”.
L’assessore provinciale alla Cultura, Giuliana Motti, ha sottolineato la collaborazione fra Comune e Provincia sul piano culturale, “una collaborazione che si è verificata anche quest’anno in occasione di Restate”. La Provincia contribuisce alle manifestazioni estive anche con Mundus e con la Biennale del Paesaggio.

E’ Restate, il cartellone di cultura, spettacolo, sport e intrattenimento organizzato dal Comune di Reggio Emilia, con l’apporto di diversi sponsor che sostengono l’intero progetto e/o iniziative specifiche: Aci, Albergo Morandi, Associazione Industriali Reggio Emilia, Banca Popolare dell’ Emilia Romagna, Bipop Carire, Carisbo, Ccpl, Cir, Credem, Grasselli spa, Grissin Bon, Transcoop. Sponsor Tecnici: Tecnograf, ProMusic, Hotel Posta, Ottantottonote, Bigi Pianoforti, Casa Musicale Del Rio, Til. Tra le collaborazioni istituzionali il contributo del ministero per i Beni e le attività culturali e della Provincia di Reggio Emilia per il festival Ost.
Restate riconferma, con alcune importanti novità, l’impianto artistico e organizzativo già sperimentato con successo lo scorso anno: trasformare per tre mesi il centro storico in un unico e variegato palcoscenico, seguendo il filo rosso ancora una volta della musica e del cinema spesso intrecciati tra loro.

L’APERTURA – L’apertura ufficiale di Restate è affidata il 21 giugno, al grande concerto in piazza Prampolini dell’Orchestra nazionale di Montpellier-Languedoc-Roussillon per Gianfranco Masini (Reggio Emilia 1937 – 1993), il direttore d’orchestra reggiano che consacrò la sua carriera principalmente all’opera dirigendo nei più grandi teatri di tutto il mondo. L’intitolazione di un largo e un concerto in sua memoria sono le principali iniziative della giornata, promosse dal Comune di Reggio Emilia, dalla Fondazione I Teatri e dall’Istituto Superiore di Studi Musicali “Achille Peri”, con il contributo di Credem e Associazione Industriali Reggio Emilia, per ricordare, in corrispondenza della Festa Europea della musica, il direttore d’orchestra reggiano, di cui ricorre il quindicesimo anniversario della scomparsa, e testimoniare il legame profondo della città e di tutti quanti ebbero modo di collaborare e conoscere Masini. L’orchestra, diretta da Maurizio Barbacini, accompagnerà i grandi solisti ospiti (dal mezzosoprano Francesca Provvisionato, al tenore Myung Hoon Ji, al baritono Gezim Myshketa) attraverso le arie più famose di importanti compositori tra cui Franchetti, Mozart, Puccini, Rossini, Verdi. E poi i cori più celebri, come quello del Nabucco, eseguito dal Coro “Merulo” di Reggio Emilia, per una serata di grande musica in omaggio ad un grande della musica. Sponsor tecnici: Express Holiday Inn, Tecnograf, Promusic, Casa Musicale Del Rio.
Il concerto è a ingresso libero, in caso di maltempo si terrà al Teatro Valli.
OST – Cuore dell’estate reggiana la terza edizione di Ost Original Soundtrack, promosso dal Comune di Reggio Emilia, per la direzione artistica di Alessandro Di Nuzzo, con il contributo della Provincia di Reggio Emilia e di Grasselli spa , e il finanziamento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Dedicata alla musica per il cinema, in programma dal 5 al 29 luglio, in piazza Prampolini, a ingresso gratuito (In caso di maltempo gli spettacoli si terranno al Palasport “G. Bigi”), la rassegna quest’anno esprime appieno la sua vera vocazione: quella di produrre eventi con i suoni e con le immagini. Sono cinque i grandi concerti in programma: sabato 5 luglio, una prima assoluta: Stefano Bollani per la prima volta si confronta da vero e proprio “pianista accompagnatore” con alcune pellicole classiche del primo Chaplin. Martedì 8 luglio per Italian Poliziesco-Una notte a mano armata sul palco, uno dei “mostri sacri” della musica da film italiana: Franco Micalizzi, autore di alcune fra le più celebri colonne sonore degli anni ’60 e ’70 – da Lo chiamavano Trinità a L’ultima neve di primavera, ma, soprattutto, la firma musicale per eccellenza del cosiddetto “poliziesco all’italiana”.
Mercoledì 16 luglio è la volta di The Alberto Sordi Jazz & Lounge Night, una serata dedicata al grande Alberto Sordi e al musicista che ha accompagnato tutta la sua carriera: Piero Piccioni. Sul palco gli High Five, inseparabili musicisti di Mario Biondi.

Un evento unico nel panorama musicale italiano sarà quello di domenica 20 luglio con due artisti come Gino Paoli e Danilo Rea che con un ensemble di grandi musicisti e con voce di Diana Torto, danno vita a Cinema Songs-Canzoni nel cinema.

Chiude la rassegna la danza: martedì 29 luglio una nuova produzione di Aterballetto guidato da Mauro Bigonzetti, Cinèma, su musiche di Bruno Moretti e diversi autori.

OST presenta anche una serie di eventi paralleli come gli “aperitivi” nel nuovo Spazio Gerra, con prestigiosi personaggi, primo fra tutti Pupi Avati e all’Arena estiva ex Stalloni quattro film – 10-17-24-31 luglio –: un omaggio a Charlie Chaplin, un film del filone “poliziottesco”, una serata dedicata ad Alberto Sordi ed un ultimo appuntamento dedicato ad Anna Magnani, di cui ricorre quest’anno il centenario della nascita.
Ost è realizzato con la collaborazione della Cineteca di Bologna, della Regione Emilia Romagna, della Fondazione nazionale della Danza-Aterballetto e dell’ Ater-Associazione teatri Emilia Romagna. Sponsor tecnici Tecnograf e ProMusic.
CINEMA E LIRICA – E ancora cinema, tanto cinema anche con l’Arena estiva ex Stalloni a cura di Arci Nuova Associazione e nella stessa sede, dal 23 al 29 giugno, a cura dell’Ufficio cinema del Comune, l’importante vetrina del cinema italiano Accadde domani, l’antologia di spezzoni intitolata Cinecittà all’ex Opg e in piazza Casotti, la rassegna Cinema tra le rovine ai Musei civici, la nuova proposta dei Musei Uomini nella natura e All That Musical, quattro proiezioni dedicate al musical, dal 7 al 28 luglio, in piazza Prampolini.
Sul fronte musicale una novità significativa è costituita da Bozzetti lirici. L’opera per la città, con la direzione artistica di Paolo Borgognone.Tre opere liriche di grande popolarità: Bohème il 3 luglio, Traviata il 17 luglio, Tosca il 1 agosto sono proposte in una nuova forma scenica, con pochi e indispensabili tagli, a palazzo Borzagni – Cremonesi, Palazzo Levi – Terrachini, Chiostro dei marmi romani dei Musei Civici. Il progetto mira a rendere fruibile il genere “opera lirica” da parte di quel vasto pubblico che per diverse ragioni frequenta poco il teatro. Per raggiungere questo obiettivo, la messinscena cerca da un lato di semplificare al massimo la rappresentazione. Per questo ed anche per la presenza di un attore o una attrice che interagisce con i cantanti e svolge il ruolo del narratore ogni spettacolo ha un titolo leggermente diverso da quello dell’opera corrispondente (Scènes de la vie de Bohème, Violetta. Una storia senza tempo, Tosca divina) al fine di dare subito al pubblico l’idea di avere a che fare con qualcosa che è sì opera lirica, ma è anche qualcos’altro.
LA FONTANESI PER IL JAZZ – Una segnalazione a parte nel programma di Restate va a Pjazza Fontanesi: quattro serate di musica jazz in agosto, organizzate in collaborazione con Mundus, con interpreti di fama internazionale: l’ 8 i Katalena, l’ 11 Antonio Jasevoli tie trio plays Hendrix, il 15 agosto un omaggio a Lucio Battisti del gruppo El porcino organico, il 19 agosto Roberto Gatto con un omaggio al rock progressive.
PIAZZE E CORTILI – Con il titolo Piazze e cortili in musica sono riunite la maggior parte delle proposte musicali che spaziano dalla musica classica (Movimenti di Quartetti, Gli archi preziosi, i concerti degli studenti dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Achille Peri) alla musica pop-rock (Celluloide Rock il 27 giugno, 11 e 25 luglio), dalla canzone italiana (Festival Tricolore) al jazz ( Sotto la luna e le stelle del jazz e il 3 agosto la Jazz Art Orchestra diretta da Carlo Gelmini), alla musica popolare (Da Est a Ovest).
IL CONCERTO – Grande attesa poi per il concerto di Max Gazzè il 10 luglio in piazza Prampolini in collaborazione con Arci Spettacoli Reggio Emilia ed il sostegno di Bipop Carire. Dopo il grande successo de “Il solito sesso”, brano con il quale ha partecipato all’ultima edizione del festival di Sanremo tra i più trasmessi dalle radio, Max Gazzè porta in tour “Tra l’aratro e la radio”, rivisitando l’album nella dimensione a lui forse più congeniale, quella live.
Dulcis in fundo il 9 settembre l’omaggio a Lucio Battisti quale chiusura ufficiale di Restate.
CIRCOLI – E se temi conduttori sono la musica e il cinema, considerati come espressione artistica significante della nostra contemporaneità, Restate include anche la creatività giovanile. A questo proposito altra novità è la rassegna, a cura di On e Arci Maffia, intitolata deBord psicogeografia estiva delle arti, all’ex Opg fino al 2 agosto, e Restate in Gabella “Sui giovani d’oggi”, una serie di incontri e iniziative dal 7 al 27 luglio per provare a vivere la città in un modo diverso, per una sera d’estate dove sia possibile ritrovare il piacere della meraviglia.
SPORT AI GIARDINI– Dal 23 giugno al 2 agosto ai Giardini Pubblici poi torna, forte del successo dello scorso anno, L’importante è partecipare, la manifestazione serale che affianca il tradizionale cartellone di Restate, con un programma ricco di attività sportive e di intrattenimento promosse dal Comune di Reggio Emilia, e organizzate dagli Enti di Promozione Sportiva Csi, Uisp con la collaborazione del Coni, delle Federazioni sportive, della società Joker Basket e di molte associazioni sportive affiliate.
SPAZIO GERRA – Un luogo significativo dell’estate reggiana è anche lo Spazio Gerra dove il 27 giugno viene inaugurata la mostra Immagine la vita, dedicata alle diverse fasi della vita, presentate attraverso immagini tratte dalla fotografia, il video, l’arte, la pubblicità, la cronaca, la fiction. Lo Spazio si apre alla città dal 27 giugno al 14 settembre, con libero accesso dalle 12 alle 23 per un incontro con la contemporaneità. A luglio, inoltre tutti i lunedi, Spazio Gerra Jams, a cura degli Atelier di Officina delle Arti, ospita iniziative di cinema, danza, musica, arti visive, ecc.
MUSEI E PERCORSI CULTURALI – Anche quest’anno i Musei Civici sono protagonisti di Restate con l’apertura serale delle collezioni dalle 21 alle 24, a partire dal 23 giugno fino al 31 agosto (chiuso il lunedì) e l’organizzazione di diverse rassegne. Tra queste una segnalazione meritano il ciclo sulle apocalissi del passato e del presente e Rapsodia di colori che quest’anno sarà dedicata a verde (25 giugno), grigio (3 luglio), bianco (17 luglio). I tre colori diventeranno protagonisti di serate in cui, accanto a una illustrazione della storia del singolo colore e dei suoi significati, sarà possibile ascoltare letture da brani letterari o esecuzioni di pezzi musicali, assistere a proiezioni di frammenti di film o di immagini, e degustare bevande e cibi rigorosamente del colore scelto. In programma poi dal 23 giugno al 28 luglio, in collaborazione con TIL, anche Di Museo in Museo, le visite ai musei della provincia di Reggio Emilia, con particolare riguardo per i nuovi allestimenti museali e le realtà da riscoprire e valorizzare, e le visite guidate alla scoperta delle relazioni tra antico e contemporaneo. Infine il chiostro dei Marmi Romani ospita, il 5 e 12 luglio, Colpiti dalla Luna, a cura di Etoile Centro teatrale europeo, e il 19 luglio va in scena, in piazza Casotti, la lettura Il Vate e l’eroe. Omaggio a Giosué Carducci e Giuseppe Garibaldi. Nasce in città anche laboratorio sperimentale Reggio Babele, in cui otto artisti italiani e stranieri si confrontano e lavorano insieme e con gli atelieristi di Officina delle Arti.
PAESAGGIO – L’apertura del Parco culturale dell’Ariosto e del Boiardo al Mauriziano, nell’ambito della Biennale del paesaggio, è festeggiata con una rassegna estiva dedicata ai poemi cavallereschi dell’Umanesimo e del Rinascimento a cura di Gino Ruozzi, dove si succederanno Massimo De Rossi, Laura Curino, Bruno Stori ed Ermanno Cavazzoni, oltre a David Riondino e infine L’Orlando… è un po’ furioso messo in scena dall’Associazione “Teatro l’Attesa” per la regìa di Lucia Spreafico.
NARRAZIONI – E torna Sul far della sera, un titolo che raccoglie da fine giugno a fine luglio le molteplici attività promosse dalla biblioteca Panizzi nel cortile di palazzo San Giorgio come Sentieri di parole per i più piccoli a cura dell’Associazione 5 T; la rassegna letteraria dedicata al genere giallonero, a cura di Gino Ruozzi, con il collettivo Wu Ming, Grazia Verasani, Loriano Macchiavelli, Massimo Parlotto; il sabato teatrale questa volta però classico del Teatro San Prospero; Locale/ Glocale a cura di Giuseppe Caliceti; Nati per leggere. Una ricca serie di appuntamenti a cui si aggiungono Gozzano Masquerade, dialoghi scenici di Ludovico Parenti con Ivana Monti ed Edoardo Siravo, Baobab, Un libro per Amico e la mostra di libri figurati realizzati da Claudio Parmiggiani e da lui donati alla Panizzi.
CAFFE’ LETTERARI – Di grande interesse le proposte dei Caffè letterari, a cura de La Manica Tagliata in programma dal 1 al 24 luglio nei bar, ristoranti e caffè del centro.Tra gli ospiti di rilievo almeno due nomi Enrico Vaime (17 luglio) Wladimir Luxuria (8 luglio).
TEATRO – Restate riconferma inoltre le rassegne di Danzando, Vai Col Liscio a cui si aggiunge nell’area dei Ponti di Calatrava Taca Dancer, e quelle di teatro (Antonio Guidetti, Stage Internazionale di Commedia dell’Arte, SS teatro, Periferica). Per i più piccini una nuova proposta di teatro di figura Burattini in Piazza, in programma, grazie alla collaborazione della Famiglia Sarzi, in piazza Fontanesi, fino al 25 luglio. Una nuova occasione per vivere il centro che si aggiunge alla XI ed. di Fun-Tocci nel nuovo Parco Cervi, la gettonatissima rassegna a cura dell’Associazione 5 T che cura anche le rassegne un Angolo nel Parco, promossa dalla quarta Circoscrizione, e le Serate al Diamante organizzata dalla terza Circoscrizione.
REGGIA DI RIVALTA – Un felice ritorno anche l’insieme di iniziative nel Parco Ducale della Reggia di Rivalta, un luogo sempre più frequentato dai reggiani. Lunedì 23 giugno appuntamento alla Reggia per la Rugiada di San Giovanni e il banchetto di corte a lume di candela, nel corso del quale si potrà degustare il menù della duchessa. La cena sarà accompagnata da musiche dal vivo, letture e proiezioni sulla Reggia. Il 13 luglio sarà dedicato alle Vie della seta e alle tradizioni del tessuto con performance di teatro al femminile, mentre il 10 agosto sarà la vota di Desiderare, appuntamento di musica, videoproiezioni e spettacoli sotto le stelle per la notte di San Lorenzo. Il 14 settembre, per Assaggi e paesaggi estensi, rassegna di cibo e tradizioni, la Reggia proporrà Itinerari per golosi smarriti.

Il programma completo con tutti gli aggiornamenti è consultabile sul sito dell’ufficio Cultura del Comune.
Informazioni presso:
Comune di Reggio Emilia – Assessorato alla Cultura Chiostri San Domenico – Via Dante Alighieri 11 Tel 0522 456249.
Informazione e Accoglienza Turistica del Comune di Reggio Emilia Via Farini 1/A Tel 0522 451152.