Home Attualita' Carpi: amianto, procedure per la rimozione

Carpi: amianto, procedure per la rimozione

I cittadini che effettuano autonomamente e senza rivolgersi a ditte specializzate la rimozione di quantità modeste di manufatti contenenti
amianto in matrice compatta (eternit), possono conferire gratuitamente i rifiuti derivanti da tale attività nella Stazione ecologica attrezzata
(SEA) di via Watt a Carpi, seguendo dal primo febbraio una specifica procedura operativa: in base a questa procedura i rifiuti contenenti
amianto potranno essere conferiti alla SEA accompagnati dallo specifico Piano di lavoro timbrato dall’Azienda USL competente per territorio e confezionati secondo le indicazioni ivi contenute.

Pertanto il cittadino, prima del conferimento, dovrà presentare tale piano al Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro (SPSAL) dell’Azienda USL (piazzale dei Donatori di Sangue 3, Carpi), utilizzando l’apposito modulo disponibile agli Uffici del servizio suddetto e del Settore Ambiente del Comune, oppure scaricabile dal sito dell’Ausl Modena.

La procedura appena descritta nasce dall’esigenza di offrire ai cittadini l’opportunità di conferire i rifiuti in amianto al servizio pubblico, evitando al contempo problemi ambientali e sanitari derivanti
da un non corretto smaltimento o dal loro abbandono incontrollato, e arriva a conclusione di un percorso condiviso fra Provincia di Modena,
ARPA, Azienda USL, ATO4 ed enti gestori del servizio rifiuti (AIMAG, GEOVEST, HERA Modena e SAT) nell’ambito degli incontri dell’Osservatorio
provinciale rifiuti svolti nel corso del 2007.