» Bassa modenese - Teatro

‘La Maria Zanella’ domani al Comunale di Bomporto

Dopo l’emozionante inaugurazione del rinnovato Cinema Teatro Comunale di Bomporto con il celebre circo acrobatico cinese, riparte la stagione ospitando il bellissimo spettacolo “La Maria Zanella” di Sergio Pierattini, per la regia di Maurizio Panici, che l’attrice Maria Paiato porta in scena dalla stagione 2002/03 e la cui interpretazione le è valsa il celebre premio Ubu come miglior attrice nel 2005.


Capace di dare grandi emozioni al pubblico e considerata una delle più interessanti interpreti del teatro italiano, Maria Paiato ha ricevuto numerosi altri premi tra cui La Maschera d’oro, il premio della critica e il premio Ubu miglior attrice anche nel 2006. Tra l’altro il suo nome è legato a quello di Luca Ronconi, Luigi Lo Cascio e Fausto Russo Alesi, per lo spettacolo “Il silenzio dei Comunisti”, tratto da un epistolario di Vittorio Foa, Miriam Mafai e Alfredo Reichelin.

Maria Paiato nasce 45 anni fa in un piccolo paese nella provincia di Rovigo e l’amore per il teatro la porta a trasferirsi nella capitale, a frequentare l’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico e a studiare con gli attori che aveva visto solo in televisione o al cinema come Monica Vitti, Paolo Panelli, Gastone Moschin e i registi di cui aveva visto gli spettacoli al Teatro Comunale di Ferrara, come Ronconi e Bolognini. Si diploma nell’84 e i primi lavori da professionista sono stati con “La festa mobile”, la cooperativa teatrale che Pino Quartullo fondò con i suoi compagni d’accademia nel’83 e di cui ho fatto parte quasi fin dall’inizio. Per il teatro, tra gli altri, ha lavorato con R. Guicciardini ne “La Commedia Cortigiana” di P. Aretino; con N. Loy ne “L’ultimo degli amanti focosi” di N. Simon; con M. Scaparro in “Fatto di cronaca” di Viviani; con M. Bolognini in “Sogno di una notte di mezza estate”; con Saverio Marconi ne “Le Notti di Cabiria” e ne “Il Re Muore” di E. Jonesco e ne “Il tacchino” di Feydeau. Per il cinema ha lavorato con G. Battiato in “Diario di uno stupratore”, con D. Camerini in “Nottataccia”, con G. Albano ne “La luna rubata”, con P. Reggiani ne “L’estate di mio fratello”, con Corbucci in “Night Club”.
Il testo “La Maria Zanella” dello scrittore senese Sergio Pierattini racconta le paure, le angosce e le malinconie di una donna polesana, scampata all’alluvione ma costretta a vendere la casa dov’è nata e cresciuta, intrisa d’acqua e dei ricordi di una vita. L’attrice Maria Paiato, con la sua interpretazione, ci offre il mondo di questo delicato e toccante personaggio, restituendoci tutta la sua dimensione di estrema tenerezza e drammatica esperienza.

Appuntamento è per domani sera, giovedì 13 dicembre, alle ore 21.00, al Teatro Comunale di Bomporto, Via Verdi 8, Bomporto. Per informazioni e prenotazioni: Tel. 059.303696 – 059.8170343 – -email.





Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2007 · RSS PAGINA DI CARPI · RSS ·
• 12 query in 4,348 secondi •