Home Attualita' Bologna: graffitismo per la pulizia dei muri deturpati

Bologna: graffitismo per la pulizia dei muri deturpati

E’ stato approvato all’unanimità ieri sera dal Consiglio Comunale un ordine del giorno per impegnare la Giunta a individuare ipotesi di pulizia dei muri della città e a prevedere un programma di coinvolgimento con i proprietari privati di portici e facciate, considerando “che molti muri della nostra città sono ormai in condizioni indecorose anche a causa di
scritte e disegni onnipresenti che deturpano serrande, colonne, portici e facciate”.

Si impegna inoltre la Giunta a ‘promuovere, coinvolgendo il gruppo di lavoro “Qualità dello spazio pubblico e del paesaggio urbano”, uno o più
bandi finalizzati a qualificare un programma di moderno graffittismo basato sulla individuazione di spazi pubblici idonei, sulla disponibilità di spazi
condominiali, privati e serrande, per far emergere giovani artisti qualificati, individuando una giuria autorevole in grado di offrire opportunità a tali forme di arte contemporanea’.
Nell’ordine del giorno viene richiamata la “scuola bolognese” che si esprime nell’arte graffittista in tante città italiane e straniere, le cui
opere hanno ottenuto importanti riconoscimenti della sociologia urbana e della critica d’arte.


L’ordine del giorno è stato presentato da tutti i consiglieri del gruppo La Tua Bologna – primo firmatario Carlo Monaco-, e inoltre dai consiglieri
Roberto Panzacchi, Paolo Natali, Milena Naldi, Angelo Marchesini, Camilla Giunti, Lina Delli Quadri.