Home Reggio Emilia Tante novità in arrivo per la scuola reggiana

Tante novità in arrivo per la scuola reggiana





E’ divenuto operativo, dopo essere stato licenziato dalla Regione, il piano di programmazione territoriale dell’offerta formativa e di organizzazione della rete scolastica per l’anno 2007-2008 proposto dall’Assessorato all’Istruzione della Provincia, d’intesa con la Conferenza scolastica provinciale.

Diverse le novità previste, tese in particolare a favorire il rientro nel sistema dell’istruzione anche degli adulti, realizzare un più coerente assetto territoriale delle istituzioni scolastiche nonché rendere l’offerta formativa più aderente alle mutate condizioni socio-economiche del territorio.

“Proprio per rispondere positivamente alla domanda sociale di rientro nel sistema dell’istruzione anche nell’età adulta, e per recepire istanze manifestate dai servizi dei territori dell’area montana e della pianura reggiana, si prevede l’attivazione di corsi serali presso gli istituti scolastici di Castelnovo Monti, Correggio e Guastalla”, spiega l’assessore provinciale all’Istruzione Gianluca Chierici. Più nel dettaglio, partiranno corsi serali per “operatore dei servizi di ristorazione” e “operatore meccanico/elettronico” all’istituto “Motti” di Castelnovo Monti, un corso serale triennio di qualifica “operatore dei servizi di ristorazione” e biennio post-qualifica “tecnico dei servizi di ristorazione” all’istituto “Motti” di Correggio e un corso serale triennio di qualifica “operatore dei servizi sociali” e “operatore della gestione aziendale” al “Russell” di Guastalla.

“Inoltre, per realizzare un più coerente assetto territoriale delle istituzioni scolastiche di Correggio e nel contempo, attraverso un utilizzo più efficace delle strutture scolastiche, riorganizzare una situazione logistica di complessa gestione – continua l’assessore Chierici – è stata prevista l’aggregazione delle sezioni staccate di Correggio dell’istituto “Motti” – indirizzo alberghiero ed agrario – al Convitto “Corso” di Correggio, dove attualmente è già attivo un corso professionale. Tale operazione si configura come un accorpamento sotto un’unica dirigenza dell’offerta di istruzione professionale degli istituti correggesi attribuendo loro, in tal modo, agli istituti una specifica vocazione (professionale per il convitto “Corso”, liceale per il liceo “Corso” e tecnica per l'”Einaudi”) senza peraltro produrre nessun aumento di dirigenze scolastiche e di dotazioni strumentali”.

“Infine, per rendere l’offerta formativa più aderente alle mutate condizioni socio-economiche del territorio – conclude l’assessore provinciale all’Istruzione – saranno completati il corso professionale ad indirizzo elettronico del “D’Arzo” di Montecchio ed il corso professionale alberghiero e della ristorazione presso la sede di Reggio Emilia del Motti”.