Home Reggio Emilia Castellarano: gli alunni delle medie a scuola ‘d’acqua’

Castellarano: gli alunni delle medie a scuola ‘d’acqua’





Questa mattina le classi prime della scuole medie, con i loro insegnanti, si sono trovate presso il supermercato Sigma con sede presso il Centro commerciale Vittoria a Castellarano. Nei locali del supermercato si è tenuta una lezione del tutto particolare: incentrata sulla conoscenza delle acque minerali in commercio, mediante la lettura delle etichette.

L’assessore all’Ambiente Paolo Magnani ha presenziato all’iniziativa: sono stati distribuiti dal Comune, ai clienti del supermercato, piccoli omaggi per il risparmio idrico ed energetico.

L’iniziativa di oggi si inserisce in un progetto di conoscenza ed educazione sul corretto utilizzo
della preziosa risorsa: acqua. L’Istituto comprensivo di Castellarano sta portando avanti durante l’anno scolastico questo piano di apprendimento al fine di mantenere elevata la sensibilità verso il buon uso dell’acqua. Come risorsa esauribile e non rinnovabile.

Il progetto, che coinvolge le classi prime della scuola media, si compone di diverse fasi:
1- i ragazzi rileveranno tutte le azioni quotidiane durante le quali utilizzano l’acqua. In una successiva discussione poi verificheranno la possibilità di ridurre gli sprechi;
2- verrà appreso il ciclo dell’acqua con l’esecuzione di test: con l’ausilio degli insegnanti e degli operatori della cooperativa “La Sorgente”;
3- si eseguiranno esperienze di laboratorio per la conoscenza delle proprietà dell’acqua utili all’organismo con una comparazione delle acque minerali in commercio con l’acqua erogata dall’acquedotto comunale;
4- sarà somministrato un sondaggio, realizzato dai ragazzi, sui comportamenti riguardanti l’utilizzo da parte dei cittadini del Comune;
5- verrà eseguita una verifica dei costi del servizio idrico mediante le bollette delle famiglie dei ragazzi;
6- sarà realizzata una campagna pubblicitaria con la creazione di manifesti (poi affissi negli appositi spazi comunali) per sensibilizzare i cittadini sul tema.