Home Attualita' Sassuolo: la Giunta Comunale sulla ‘Casa nel Parco’

Sassuolo: la Giunta Comunale sulla ‘Casa nel Parco’

“La struttura necessità oggi di urgenti lavori di ristrutturazione e di messa a norma, l’esatta entità dei quali è oggetto in questi giorni di accurata verifica. Si ritiene comunque fondamentale una profonda riqualificazione dell’immobile che ne consentirà un più razionale utilizzo”.

“Contestualmente la destinazione finale della ‘Casa nel Parco’ sarà oggetto di altre approfondite valutazioni, anche alla luce di ciò che sarà necessario e possibile fare (esistono peraltro vincoli imposti dalla Soprintendenza) nell’edificio principale e nell’attigua barchessa. L’obiettivo primario è infatti quello di – allestire entro la prossima estate – un punto bar/ristoro, usufruibile anche nelle ore diurne, al servizio delle numerose famiglie e cittadini che frequentano il Parco Ducale. Qualora i lavori di ristrutturazione richiedessero un tempo superiore, l’impegno è di prevedere una struttura mobile che assolva comunque a questa funzione”.

“Per quanto attiene all’attuale presenza di realtà culturali – prosegue l’esecutivo sassolese – non è al momento in discussione la permanenza dell’associazione Dama Bianca Teatro – concessionario della gestione del teatro- e del circolo Fahrenheit 451, che rimangono nelle attuali sedi. Qualora prevalesse la volontà di modificare la destinazione finale della ‘Casa nel Parco’, con la necessità di reperire più spazi, si procederà a un accordo con le due realtà per individuare una adeguata sede alternativa che non comprometta in alcun modo la continuità culturale delle rispettive attività. Il teatrino rimarrà comunque a disposizione per le iniziative culturali che già vi si svolgono e che saranno anzi implementate”.

“La chiusura della birreria Temple Bar è la semplice conseguenza della scadenza della concessione in essere con il gestore privato e non pregiudica alcun tipo di utilizzo futuro della struttura, né comporta la diminuzione dell’offerta culturale per giovani e non.
Infatti sono stati altri, ormai da diversi anni, i luoghi nei quali si sono svolte le numerose iniziative rivolte ai giovani. Peraltro, le iniziative svoltesi lì sono state co-promosse e finanziate dall’amministrazione comunale (cinema estivo, concerti all’aperto, etc).
A prescindere dal Temple Bar dunque, la Giunta municipale sta inoltre vagliando già da diversi mesi diverse soluzioni ed opportunità per reperire ulteriori spazi da mettere a disposizione dei giovani, nei quali possa svolgersi l’attività di aggregazione delle diverse associazioni presenti sul territorio e al tempo stesso che possano rappresentare una adeguata sede per le iniziative promosse e organizzate dai giovani stessi nell’ambito del Progetto Giovani comunale (concerti, mostre, conferenze, proiezioni, ecc.)”.