Home Appuntamenti ‘AfFashionAction’, la fiera della moda a Bologna

‘AfFashionAction’, la fiera della moda a Bologna

Sono piccole, ma dinamiche. Per resistere alla crisi hanno innovato sulla creatività, puntando sulla fascia medio-alta della clientela e guardando ai mercati esteri, dove hanno saputo conquistare nuovi mercati dato che esportano oltre il 50% della loro produzione. Sono le 45 imprese
dell’abbigliamento, in larghissima parte della provincia di Bologna, protagoniste della prima edizione di ‘AfFashionAction‘, la fiera della moda organizzata da Cna-Federmoda Bologna che si rivolge agli operatori del settore, in particolare piccoli distributori e venditori al dettaglio, quindi negozi e boutique.


La fiera, in programma al padiglione polivalente del Palazzo dei Congressi al Fiera District, domani e mercoledì, col sostegno della Camera di commercio di Bologna e di Unipol Banca. A differenza di altre fiere della moda (come EXIT-exportitalia sempre organizzata da Cna Federmoda e che a novembre arriverà alla 23sima edizione) non si rivolge ai grandi importatori e alla grande distribuzione, ma si indirizza agli operatori a diretto contatto col consumatore finale, con l’obbiettivo di garantire alle imprese la possibilità di entrare in nuovi mercati italiani ed internazionali.

Le 45 aziende di ‘AfFashionAction‘ sono piccole e medie imprese specializzate in maglieria, confezioni, accessori moda per un cliente
soprattutto femminile. In fiera presenteranno le collezioni primavera/estate 2006.
Per resistere alla crisi del settore hanno innovato sulla creatività, hanno puntato sulla fascia medio-alta della clientela e stanno guardando ai nuovi mercati esteri.
Seppur meno note al pubblico rispetto alle grandi firme italiane della moda, le piccole imprese hanno
saputo conquistare nuovi mercati e resistere alla crisi: esportano all’estero oltre il 50% della loro produzione e sono presenti nelle vetrine di tutto il mondo. I mercati di riferimento sono soprattutto la Francia, la Germania, la Russia e il Giappone.
Ma l’attenzione è rivolta ai grandi mercati emergenti: non a caso due dei protagonisti della fiera, le griffe Milena Mosele e Mori Castello,
domenica scorsa hanno inaugurato un proprio punto vendita a Pechino.

Complessivamente in provincia di Bologna sono un migliaio le aziende artigiane e le piccole e medie imprese dell’abbigliamento. Settecento di queste sono associate a Cna-Federmoda, in un settore che occupa circa 4.000 addetti.