Home Appennino Modenese Innovazione: al via il fondo ‘Ingenium’ per zone Obiettivo 2

Innovazione: al via il fondo ‘Ingenium’ per zone Obiettivo 2

Al nastro di partenza il fondo Ingenium, il primo fondo di capitale di rischio a compartecipazione pubblico-privata dedicato all’investimento in aziende innovative localizzate nella regione Emilia Romagna, più precisamente nelle aree dell’Obiettivo 2 (Appennino e area di Carpi, Novi e Cavezzo).

Domani, venerdì 23 settembre, ‘Ingenium’ sarà presentato nel corso di un incontro che si terrà in Provincia nella sala del consiglio (ore 10,30, viale Martiri della Libertà 34 a Modena). All’iniziativa, promossa dall’assessorato agli Interventi economici, oltre ai Comuni sono invitate le associazioni di categoria, le banche, i consorzi fidi, i centri servizi, Università, Democenter, Promo, Camera di Commercio, ordini professionali degli ingegneri e dei commercialisti.

Il fondo, che nasce da una dotazione finanziaria di poco inferiore agli otto milioni di euro, intende acquisire quote di capitale sociale di aziende medie e piccole (Pmi) che hanno interessanti tassi di crescita. La soglia di stabilità è quella di investire in imprese con non più di tre anni di vita per un periodo limitato di tempo, dai tre ai cinque anni.

“Questo fondo – spiega l’assessore agli Interventi economici Morena Diazzi – diventa particolarmente importante per il nostro territorio poiché la Provincia ha sviluppato in questi anni azioni continuative di supporto alle nuove imprese. Il progetto “Intraprendere” ha infatti coinvolto 150 nuove imprese che hanno potuto ottenere agevolazioni, attività formative personalizzate e rapporti privilegiati con le associazioni. Il fondo – aggiunge l’assessore – rappresenta una formula originale in grado di coniugare con maggiore efficacia, rispetto alle formule sperimentate finora, ricerca, impresa e finanza innovativa”.

L’incontro di domani sarà aperto dall’assessore Morena Diazzi cui seguiranno interventi di Francesco Quagliarello, del servizio Politiche industriali della Regione Emilia-Romagna, e di un esponente di Meta Group che presenterà il fondo Ingenium. Il fondo è gestito da una management company italo-olandese “in grado di fornire alle imprese in portafoglio – spiegano i responsabili – un ampio network di contatti, consulenza per il reperimento di risorse finanziarie aggiuntive, individuazione di risorse manageriali e professionali, supporto nella commercializzazione dei prodotti anche in mercati stranieri”.