Home Economia Piccole Imprese: stagnazione, ma cresce export

Piccole Imprese: stagnazione, ma cresce export

Una situazione di stagnazione, che gli imprenditori modenesi stanno affrontando navigando “a vista”. E’ questa, in estrema sintesi, la situazione che emerge dai dati relativi al terzo trimestre 2002 raccolti dall’ Osservatorio Economico di CNA Modena per le imprese con meno di 50 dipendenti.


Anche in questi ultimi tre mesi è confermata la tenuta del biomedicale e, in particolare, dell’ agroalimentare. La meccanica, invece, probabilmente il settore più importante per l’economia locale, appare in sofferenza, con dati negativi che, pur non destando particolari allarmismi, sono comunque indici di un mercato stazionario. Il fatto che la grande impresa abbia realizzato, nel periodo considerato, migliori performance, dimostra che l’ attuale crisi, dopo un’ iniziale tenuta, venga a scaricarsi maggiormente sulla piccola impresa, anche in considerazione della natura prevalentemente “terzistica” di queste ultime. Nonostante queste valutazioni non positive, non mancano segnali incoraggianti. Su tutti, la tenuta dell’export: è, infatti, stabile la percentuale di esportazioni sul fatturato complessivo, mentre sono in crescita (+1,1%) gli ordinativi da paesi esteri. Ancora positivi sono sia le prospettive di produzione (+1,1%), sia quelle occupazionali (+1,7%). Considerando la natura subfornitrice della meccanica modenese, i dati permettono di constatare come l’attuale crisi, dopo un’iniziale buona risposta, sul lungo periodo vengono a ripercuotersi soprattutto sulle piccole imprese.