Home Scuola Alle materne di Modena ci sarà posto per tutti

Alle materne di Modena ci sarà posto per tutti

In settembre, quando riapriranno le 59 scuole dell’infanzia, i bambini di 3 anni saranno 1524 e i posti 1526. Dal 30 aprile gli elenchi degli ammessi nelle strutture pubbliche.


Nel mese di settembre, quando le 59 scuole dell’infanzia di Modena riapriranno i battenti dopo la chiusura estiva, i bambini di tre anni saranno 1524 e i posti disponibili 1526. Quasi tre su quattro (1025) saranno garantiti dalle strutture comunali, statali e convenzionate che aderiscono al centro di prenotazione unico, mentre 501 saranno nelle altre convenzionate Fism. “Nelle materne modenesi – spiega l’assessore comunale all’Istruzione Morena Manfredini – ci sarà dunque posto per tutti, anche se non sempre le famiglie potranno mandare i figli nella struttura più vicina a casa o in quella per la quale hanno optato come prima scelta”. Gli elenchi degli ammessi e le graduatorie di attesa per le scuole d’infanzia pubbliche saranno esposti da domani, martedì 30 aprile nella sede dell’assessorato all’Istruzione del Comune, in via Galaverna 8, e si potranno consultare dal martedì al venerdì dalle 9 alle 13, il lunedì dalle 15 alle 17.30 e il giovedì anche dalle 14 alle 18.30. Elenchi e graduatorie saranno esposti anche nelle sedi della circoscrizioni (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30, martedì anche dalle 14 alle 17.30 e il giovedì anche dalle 14 alle 18.30), nelle direzioni didattiche dei circoli 3, 6, 7 e 11 e su internet all’indirizzo www.comune.modena.it/istruzione. Nelle previsioni di bilancio per il 2002 il Comune di Modena spenderà per le scuole dell’infanzia 11,635 milioni di euro. La fetta più consistente – 9,180 milioni – andrà alle materne comunali, il resto alle convenzionate (1,855 milioni) e alle statali (600 mila euro). Nelle scuole comunali il costo complessivo sostenuto per ogni bambino è di 635 euro al mese. Le famiglie fanno fronte al solo costo dei pasti e la retta media è di 85 euro al mese, con un grado di copertura sui costi totali che è del 14-15 per cento.