» Modena - Sport

Coppa Brema 2018-19: Modena chiude positivamente l’anno

Il nuoto chiude l’anno solare con l’abituale appuntamento con la fase regionale della Coppa Caduti di Brema. Disputata il 23 a Riccione, solo in  settimana sono però state rese note le classifiche definitive di quella che rimane l’unica competizione a squadre nazionale.

La formula che commemora gli azzurri e gli accompagnatori precipitati in fase di atterraggio il 28 gennaio 1966 appunto a Brema, si  disputa in vasca corta ed è rimasta anche per questa edizione con accesso diretto alla finale scudetto delle migliori 8 squadre del ranking nazionale per comporre la serie A1, con le ulteriori 8 che si qualificano alla finale  A2 per rendere il torneo conclusivo del 7 aprile in coda agli assoluti, più corposo.

Alle spalle delle prevedibili corazzate bolognesi CN Uisp,De Akker Team e Imolanuoto che centrano anche la finale scudetto A1, in un’edizione record con 23 formazioni ai blocchi, si ripropongono i gialli. Nel settore maschile gli Amici del nuoto Vvff chiudono in 4^ posizione e centrano l’ultima casella di accesso alla finale  A2, seguiti in 5^ da Sea Sub che per pochi punti finisce in B e resta esclusa (21^ nel ranking nazionale), Team Nuoto Modena è 11^, Pol.Maranello Nuoto 13^ con  Sweet Team a chiudere la lista geminiana.

Al femminile è l’ Azzurra 91 di Bologna ad avvicinare il vertice di A1, Imolanuoto va in A2 e CN Uisp Bologna che completano il podio regionale,  è 18^ nella classifica nazionale ed in serie B. Le formazioni modenesi nella classifica regionale vedono Team Nuoto Modena in 7^ posizione, seguita a distanza da Sea Sub Modena orfana di Tania Quaglieri in 14^ e nell’ordine  Pol.Maranello Nuoto, Amici del nuoto Vvff e Sweet Team.

I risultati di squadra non sempre evidenziano le individualità.

Nel settore maschile brilla  il dorso di Lorenzo Mora (Amici del Nuoto Vvff)  che ha toccato per primo sia nei 200 dorso (1’53.15)  come nei 100 (51.75) in cui ha preceduto Marco Orsi. Senza successo, ma han venduto cara la pelle Matteo Cattabriga nei misti e Michele Iotti impegnato a rana

Filippo Manni è stato il trascinatore di Sea Sub aggiudicandosi i 200 farfalla con pp ora a 1’56”81 e stabilendo  il nuovo personale anche nei 100 (52”85) chiusi alle spalle di Geni e Scozzoli.

Al femminile, con  Martina Mecugni e Giorgia Guerra  trascinatrici del T.N.M., la formazione bolognese dell’Azzurra 91 delle reduci dal mondiale cinese e protagoniste in vasca Bianchi e Carraro, ha potuto contare sul contributo modenese di Chiara Fontana. La junior formiginese ha toccato per prima nei 400 misti con nuovo p.p. a 4’45.79 e nei 200 dorso precedendo l’azzura Zofkova.

(foto: Sea Sub)





Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2018 · RSS PAGINA DI CARPI · RSS ·
• 11 query in 0,289 secondi •