Home Sassuolo Canovi Coperture Nolo 2000 cede 3-0 contro Ravenna

Canovi Coperture Nolo 2000 cede 3-0 contro Ravenna

Il turno natalizio non sorride alla Canovi Coperture Nolo 2000, che sul campo della Conad Olimpia Teodora Ravenna cade con un netto 3-0. I tanti errori punto (29 in tre set) e un grande nervosismo condannano la formazione neroverde: adesso bisogna subito resettare e concentrarsi immediatamente sulla partita di domenica in casa del CUS Collegno, che questo pomeriggio si è imposto 0-3 su Marsala.

Cronaca della partita

Con Lancellotti ancora out per un problema al polso sinistro, coach Barbolini scende in campo con Galletti in cabina di regia, Obossa opposto, al centro Crisanti e Squarcini. Le attaccanti di posto quattro sono Provaroni e Joly, il libero Zardo.

Coach Caliendo risponde con Agrifoglio in palleggio, Mendaro opposto, al centro Gioli e Torcolacci, in posto quattro Bacchi e Aluigi. Il libero è Rocchi.

Primo set

Avvio di set equilibrato (5-5), poi Ravenna trova l’allungo con Bacchi e Torcolacci e si porta sul +3 (9-7). Con Joly, Sassuolo si rifà sotto (9-8), ma le padrone di casa allungano ancora con Mendaro (11-8). Due muri di Squarcini – rispettivamente su Aluigi e Mendaro – riportano sotto la formazione neroverde (12-10), che trova poi il pareggio sul 15-15. Ravenna trova di nuovo un break di vantaggio e allunga ancora con Mendaro, alta sopra le mani muro sassolese (20-17). La Canovi Coperture Nolo 2000 però non ci sta e con Joly pareggia di nuovo (20-20). Due errori consecutivi tra le fila neroverdi permettono Alle padrone di casa di allungare ancora (22-20): chiude il set un bomba di Mendaro, con Galletti che non tiene in difesa (25-22).

Secondo set

Pronti via e l’Olimpia Teodora scappa subito sul 4-1, trascinata da Gioli. Sassuolo però non ci sta e trova il pareggio sul 5-5. Ravenna allunga di nuovo con Bacchi (8-5) e Sassuolo prontamente rientra (8-8) e poi allunga 8-11 con Obossa. Il set continua ad essere equilibrato (12-12) poi le padrone di casa trovano lo spunto vincente e si portano sul 16-13. Trascinate da Gioli, le padrone di casa allungano poi 20-14. Due muri consecutivi in casa Canovi Coperture Nolo 2000 riportano sotto le neroverdi (21-17), ma poi Ravenna scappa con Bacchi (24-17) e si aggiudica il set.

Terzo set

Dopo un iniziale equilibrio (5-5), Ravenna trova subito uno spunto vincente e si porta avanti 8-5 con Mendaro che mura Joly. Con Obossa e Squarcini, la formazione neroverde si riporta sotto (11-9), ma le padrone di casa allungano ancora con Mendaro (14-10). La fast di Gioli vale poi il 17-12: con Obossa e Joly, Sassuolo si riporta sotto (19-17) e poi ancora 21-20 ma Ravenna non ci sta: dopo un scambio lungo e confusionario Agrifoglio mette a terra la palla del match ball (24-20) e Aluigi chiude in mano out (25-20).

A fine partita queste le parole di coach Enrico Barbolini: “Il problema di oggi è stato un grande nervosismo, che un po’ mi stupisce perché questi ultimi giorni – compresa la partita di domenica contro Marsala – erano stati giorni di positività e non di negatività. Credo che questo sia un po’ il nostro limite: in parte è dovuto alla nostra giovane età, in parte al livello del campionato che richiede un’attenzione costante. Ho visto anche altre squadre avere questi momenti”. “È un peccato – continua Barbolini – perché avremmo potuto rendere la partita più lunga, non so con quale risultato ma almeno più lunga: comunque non c’è nulla di perso, siamo sempre lì. Bisogna prendere gli aspetti negativi e poi lavorarci in vista dei prossimi impegni, consapevoli che questi momenti dipendono da noi e dobbiamo evitarli noi”.